google assistantGoogle ha integrato il suo assistente digitale, Google Assistant, su Chrome OS grazie ai Pixelbook, quindi già nel 2017. Successivamente il noto assistente è arrivato anche su Pixel Slate durante il lancio. Ora, anche altri Chromebook possono accedere ad Assistant con input sia vocali che di digitazione, tuttavia solo con l’aggiornamento a Chrome 77.

Sebbene i Chromebook collegati agli account G Suite non abbiano ancora Assistant, puoi abilitare l’assistente su Chrome OS recandoti nelle Impostazioni, dopodiché Cerca Assistente> Assistente Google. In particolare, il Pixelbook ha un pulsante Assistant, ma non è lo stesso per quanto riguarda altri Chromebook. Puoi infatti richiamare l’attenzione di Google Assistant anche tenendo premuto “Cerca” e di seguito premendo “a”. Ciò ti consente di iniziare a digitare la parola Assistant più rapidamente, ma puoi anche utilizzare l’immissione vocale con le parole chiave “Hey Google”.

Leggi anche:  Il primo Feature Phone con Android e Google Assistant è qui, ed è di Nokia

Google Assistant disponibile per i Chromebook, in arrivo un nuovo aggiornamento

Assistant sui Chromebook farà la maggior parte delle cose che puoi fare su qualsiasi telefono, ad esempio riprodurre la musica o esplorare il tuo calendario. Vi è, tuttavia, un’integrazione di Google Drive che non si ottiene su altri dispositivi ma solo per Chromebook. Ad esempio, puoi chiedere all’assistente di “Creare un nuovo documento” e il servizio offerto da Google Drive sarà istantaneamente messo a tua disposizione.

L’assistente digitale per Chromebook può anche aprire documenti esistenti con un semplice comando vocale. Le funzioni, dunque, sono molteplici. Vi ricordiamo, infine, che il lancio stabile di Chrome 77 con Assistant richiederà alcune settimane per essere completo, quindi non preoccuparti se non hai ancora Assistant.