Boeing: ecco la luce sulle cause dell'ultimo incidente, viaggatori in ansia

La principale azienda di aeromobili, che peraltro risulta anche la più venduta in assoluto, è di sicuro Boeing, compagnia che per anni ha dimostrato molto ma allo stesso tempo è stata anche al centro di varie polemiche. Infatti le vicende che hanno riguardato i disastri del modello 737 Max hanno ribassato e non di poco le alte quotazioni dell’azienda.

Proprio per provare a risolvere queste problematiche l’azienda ha poi prontamente presentato nuovi progetti come un aereo a propulsione nucleare. Ora però gli utenti non si fidano al 100%, visti gli ultimi disastri aerei che hanno visto protagonista proprio i modelli Boeing 737 Max. Ci sono stati infatti problemi che hanno portato a questo punto: nessuno ormai si fida.

 

Boeing: ecco quali sono state le cause degli incidenti, il sistema anti stallo è la principale conseguenza di tutto ciò che è accaduto

L’MCAS è stato la causa di tutto ciò che è accaduto ai Boeing 737. Questo, che è il nome tecnico del sistema anti stallo, risulta essere di fondamentale importanza per far sì che l’aeromobile torni in posizione sicura. Tutto ciò soprattutto per bilanciare il velivolo dopo la spinta apportata dai motori.

Leggi anche:  Boeing: sviluppato il concept di un aereo a propulsione nucleare

Nel caso degli incidenti, l’MCAS non avrebbe funzionato secondo le norme e in sensori non hanno aiutato il pilota a tenere la posizione. Tutto ciò ha portato di conseguenza alla perdita di quota e allo schianto. Questo è avvenuto perché il muso del Boeing è stato spinto in basso dall’errato momento di attivazione dell’MCAS, rendendo impossibile la possibilità di guadagnare di nuovo quota.