meteoriti-estinzione

L’universo è così vasto che pensare di averne esplorato anche una minima parte è da sciocchi: l’uomo in confronto all’enorme vastità che ha davanti non rappresenta neanche una formica… eppure, nel suo piccolo e nel corso degli anni, alcuni passi in avanti li ha compiuti. Sebbene, quindi, le potenzialità tecnologiche e materiali siano presenti in quantità  sufficienti, vi è comunque qualcosa che frena l’uomo dall’arrivare a compiere passi troppo in avanti e sono i meteoriti.

In merito a meteoriti ed asteroidi, infatti, sappiamo ben poco e individuarli tutti nella loro posizione attuale è praticamente impossibile. Per fortuna, la NASA e l’ESA effettuano un lavoro diligente in merito e fino ad ora hanno individuato ed eliminato tutte le ipotesi di minaccia efficientemente. Nulla toglie, però, che in un futuro qualcosa di troppo grande potrebbe arrivare anche per la forza umana.

Leggi anche:  Asteroidi: ecco perché non dovete aver paura di QV89 e Apophis

Meteoriti: una minaccia futura per la Terra?

Un chiaro esempio di minaccia per la Terra è il meteorite Apophis. Individuato già da tempo, questo asteroide rappresenta in minima parte una problematica per la Terra visto che passerà a soli pochi chilometri di distanza. Non c’è da avere paura poiché i rischi sono legati solo a delle supposizioni sui campi gravitazionali, quindi non è nulla di esatto, ma in ogni caso è sempre presente.

Apophis è uno dei meteoriti che percorrono la loro rotta attorno la Terra e nelle date del 2029 e 2068 sfiorerà il nostro pianeta. Il meteorite passerà a soli 31000 chilometri di distanza, ma come già detto non vi sono apparenti pericoli dati per certi.