credito azzerato residuoEsaurire il credito telefonico è una cosa del tutto normale, soprattutto quando si ha un abbonamento attivo. Ogni mese, infatti, gli utenti ricaricano almeno una volta le loro SIM al fine di riattivare il piano tariffario che è stato scelto e continuare a utilizzare le soglie messe a disposizione da quest’ultimo. Non è tanto normale, invece, essere obbligati ad effettuare più ricariche nel corso di una mensilità poiché il credito telefonico scompare senza un motivo ben preciso. Sono diversi gli utenti di TIM, Wind, Vodafone e Tre che accusano questa problematica e sebbene possa sembrare immotivata, in realtà dietro tutto ciò si nascondono delle vere e proprie truffe che si manifestano sulle linee telefoniche degli operatori nazionali.

Credito telefonico esaurito: ecco come risolvere ogni problema

Le truffe che hanno luogo sulle linee TIM, Wind Tre e Vodafone sono, in poche parole, degli abbonamenti a pagamento che si attivano senza consenso. Stando alle segnalazioni ricevute dagli utenti, questo genere di abbonamenti sembra aver luogo con l’apertura di link strappa click o pubblicità pop up invasive. In ogni caso è chiaro che il tutto non rappresenti una scelta del cliente ma bensì un opposizione da parte di terzi.

Leggi anche:  Vodafone: 3 nuove offerte per vincere la concorrenza, fino a 50GB da 7 euro

Capaci di succhiare via soldi su soldi senza neanche notificare una singola operazione, tali abbonamenti possono essere bloccati in modo definitivo. Per salvaguardare il proprio credito telefonico, quindi, non occorre fare altro che chiedere aiuto al proprio operatore nazionale: attraverso le chat dedicate o il servizio clienti occorre esporre il problema ad un operatore e richiedere l’attivazione totale di un blocco verso tali servizi. Il gioco è fatto!