Un ‘taxi volante’ è stato bloccato dalla polizia a Parigi. Il veicolo elettrico, sviluppato dalla startup francese Seabubbles, produce “nessun rumore, nessuna onda e nessun inquinamento” grazie a un design innovativo che lo fa apparire come se fosse sospeso sopra l’acqua.

La polizia ha interrotto i test per timore che stesse andando troppo veloce rischiando di diventare pericoloso per l’incolumità delle persone a bordo e non solo. “Il nostro veicolo può andare a 30 km/h, anche quando il limite di velocità è di 12 km/h”, ha dichiarato a The Independent il cofondatore di SeaBubbles, Anders Bringdal. “Ci hanno fermati per controllare i nostri documenti e assicurarsi che tutto fosse in ordine.”

Seabubbles spera che i suoi veicoli contribuiscano a ridurre il traffico stradale utilizzando fiumi, laghi e altri corsi d’acqua negli ambienti urbani. Il testo promozionale sul sito web dell’azienda aggiunge: “Pensa a James Bond, disponibile per tutti, ma con zero onde, zero rumore, zero emissioni di CO2”. La startup spera di presentare i nuovi veicoli il prossimo anno, anche in altre città in Olanda e negli Stati Uniti. L’intento è renderle fin da subito disponibili per tutti. Bringdal ha affermato che ci saranno tra 20 e 40 veicoli in ogni città, a seconda che si usi o meno le Seabubbles a 5 persone principalmente come taxi d’acqua o veicoli turistici.

Taxi volante sulla Senna a Parigi, la polizia ha bruscamente interrotto i test in corso

Al momento, questa startup è l’unica società che sta trasformando il trasporto urbano. Ci sono diverse aziende che lavorano su veicoli simili di decollo e atterraggio (VTOL). Uno dei progetti più ambiziosi è stato sviluppato da Uber attraverso la sua iniziativa Elevate. Altre startup VTOL, tra cui Lilium e AeroMobil, hanno iniziato a testare i taxi volanti nel tentativo di offrire una soluzione per le strade sovraffollate. In Francia, il produttore di aeromobili Airbus ha lavorato con l’operatore di trasporto francese RATP su un VTOL da realizzare in tempo per i Giochi olimpici del 2024.

Uno studio da 10 milioni aiuterà a realizzare questa nuova forma di veicolo autonomo volante, secondo RATP. Ma non tutti credono che le flotte di macchine volanti offrano una soluzione praticabile per i problemi del trasporto urbano. L’imprenditore di successo Elon Musk sostiene che questo metodo per trasportare le persone sia poco sicuro.Ci saranno miliardi di queste cose che volano dappertutto e, inevitabilmente, qualcuno sarà a rischio”, ha detto Musk a un evento dell’anno scorso.