cellulari-che-valgono-una-fortuna

Qualcuno si ricorderà sicuramente dei telefoni cellulari di prima generazione: dispositivi molto grandi, dotati di tasti invece di uno schermo touch, fotocamere interne inesistenti e privi di applicazioni. Insomma, i telefoni di una volta erano utili soprattutto per una comunicazione mobile tramite messaggi o chiamate.

Nonostante il mercato della telefonia sia formato da tantissimi modelli di smartphone, alcuni consumatori preferiscono acquistare cellulari di prima generazione; per lo più sono i collezionisti disposti a pagare anche cifre molto alte per alcuni modelli.

Telefoni cellulari: ecco quali sono quelli che valgono di più

Ebbene si, nel mondo ci sono tantissimi collezionisti che amano collezionare telefoni di prima generazione; fortunatamente, tramite le aste online siamo riusciti a capire quali sono i modelli più ricercati e il loro valore economico attuale.

Per lo più rientrano nella lista i dispositivi sviluppati negli anni ’80 e ’90, e in particolare:

  • Mobira Senator: si tratta del primo dispositivo mobile in commercio sviluppato dalla Nokia. Forse un po’ troppo grande per essere portato con sé ma, con una batteria che poteva durare anche fino a 10 ore; i collezionisti sono disposti a pagare anche 1000,00 Euro per possederlo.
  • DynaTAC 8000X: prodotto dall’azienda telefonica Motorola è il primo avversario del Mobira e il primo dispositivo mobile portatile; il suo valore attuale supera anche i 1000,00 Euro perché sono state vendute soltanto 300.000,00 unità.
  • iPhone 2G: il primo dispositivo mobile dell’azienda telefonica Apple e primo smartphone che vantava del touch screen; i possessori di questo dispositivo potevano anche ascoltare musica senza dover affidarsi necessariamente al famoso iPod.
    Il valore attuale di questo smartphone è di 300,00 Euro ma i collezionisti sono disposti a pagare anche 1000,00 Euro se le condizioni del telefono sono ottime.