Niantic è stato in grado di sostenere milioni di utenti grazie Pokémon GO, portando il gioco a livelli altissimi a partire dall’estate 2016.

Al giorno d’oggi, si sente ancora dire: ma a gente ci gioca ancora?” E la risposta è sì, ci giocano, e sono anche molti in effetti.

Pokémon GO ha appena avuto il suo mese di incassi più elevato dal 2016, secondo SuperData. GO ha portato  nelle casse dell’azienda 176 milioni in agosto, più di tre anni dopo il suo rilascio iniziale.

Mentre la collaborazione WB di Niantic, Harry Potter: Wizards Unite è risultata essere troppo incostante, GO è più forte che mai grazie al continuo investimento di Niantic che aggiunge sempre più funzionalità, oltre a sempre più Pokémon, per mantenere i giocatori impegnati.
È difficile individuare esattamente dove è iniziata questa rinascita di GO, ma se dovessimo tirare a indovinare, è stato probabilmente nel periodo in cui gli amici e il trading sono entrati a far parte del gioco, poiché è diventato immediatamente molto più social e user-friendly.

Leggi anche:  Pokémon Go, alcuni utenti Xiaomi vengono bannati dal gioco

Ci sarà forse un crossover?

Come sta facendo GO a fare  così tanti soldi? Niantic non mette in vendita tutto, e sono assolutamente convinto che la maggior parte delle entrate provenga dai raid, che consentono al giocatore di catturare i leggendari in eventi speciali e altri Pokémon rari. Le “ore delle incursioni” fanno in modo che le persone provino a fare il maggior numero possibile di incursioni in un tempo limitato, e ciò significa acquistare i raid necessari per portare a termine il lavoro. Quindi, tradotto:entrate assicurate.

Agosto è di solito il mese migliore dell’anno per GO, e le previsioni dicono che questo inverno ci sarà un calo dei giocatori, ma è normale. Ricordiamo inoltre che abbiamo appena visto il lancio del Pokémon Gen 5, che fa scattare l’alba di una nuova era nel gioco, e Nintendo e The Pokémon Company sarebbero dei pazzi a non aver elaborato almmeno un evento crossover GO / Sword / Shield per il lancio del gioco questo autunno.