VPNVPN IPTV stanno letteralmente andando a braccetto nell’ultimo periodo, sempre più utenti decidono di abbonarsi ad una rete privata virtuale per accedere alle liste di canali trasmessi in streaming. La confusione su internet regna sovrana, cerchiamo di capire per quale motivo vengono utilizzate dagli utenti di tutto il mondo.

VPN è l’acronimo di Virtual Private Network, ovvero una rete privata a cui il dispositivo si collega per creare un filtro tra il client ed il server. Semplificando al massimo i compiti della VPN, possiamo riassumere il tutto come la creazione di un tunnel crittografato in grado di proteggere i dati trasmessi/ricevuti; se intercettati, infatti, non potranno essere capiti senza la chiave di lettura di cui è a conoscenza solamente il destinatario. In parallelo sono utili anche per nascondere l’indirizzo IP ad occhi indiscreti, in questo modo vi potrete collegare a qualsiasi server, navigando in un certo senso in incognito.

Leggi anche:  VPN: la nuova frontiera per vedere Sky e Mediaset Gratis con IPTV

 

VPN: perché utilizzarle con IPTV?

L’utilizzo con IPTV è giustificato dal fatto che ogni canale a cui l’utente decide di collegarsi corrisponde ad un vero e proprio link ad un server dal quale poi ha inizio la trasmissione del flusso video; di conseguenza, nel caso in cui non si mascherasse l’IP, chiunque abbia accesso al server potrebbe scoprire da dove vi state connettendo, e sopratutto chi sta sfruttando il servizio.

La maggior parte delle VPN sono a pagamento (prevedono abbonamenti mensili o annuali), il nostro consiglio è di diffidare dalle versioni gratuite. In genere includono tanta pubblicità e limitano la banda massima utilizzabile. Ad ogni modo non sfruttate l’IPTV per commettere reati o azioni illegali, come guardare Sky gratis.