fine del mondo

La fine del mondo è da sempre l’argomento principale di molti consumatori e pagine di giornale; secondo alcune civiltà e profezie, l’apocalisse è molto più che vicina.
Le teorie divulgate nel web sono tantissime ma i consumatori si dividono principalmente in tre parti differenti; c’è chi crede alla profezia dei maya, chi a quella di Ezechiele e chi crede alla profezia di Medjugorje.

Purtroppo, molti consumatori sono sempre più convinti di queste teorie a causa dei vari problemi che ha subito il Pianeta Terra; stiamo parlando, per fare alcuni esempi, dello scioglimento dei ghiacciai, dell’abbassamento dell’acqua o della Foresta Amazzonica che va a fuoco.

Fine del mondo: ecco per quale motivo non credere alle varie profezie

Non sempre le profezie che gli antichi popoli comunicano sono veritiere; iniziando a parlare della profezia dell’antico popolo dei Maya, la fine del mondo sarebbe dovuta avvenire inizialmente il 12-12-2012 ma, a quanto pare, c’è stata una lettura sbagliata del calendario; successivamente, è stata divulgata la notizia in cui la fine del mondo sarebbe avvenuta nel mese di Luglio di quest’anno.

Leggi anche:  L'esplosione di un super vulcano potrebbe causare la nostra estinzione

Per quanto riguarda la profezia di Ezechiele, sarebbe legata alla Genesi. In particolare, secondo la teoria biblica, il ritrovamento di alcuni pesci nelle acque del Mar Morto sarebbe stato il segnale di una futura apocalisse.

Infine, nel web si discute anche della teoria che riguarda la città di Medjugorje; secondo quanto comunica la profezia, la fine del mondo sarebbe avvenuta in seguito a innumerevoli peccati dell’uomo ma, la Chiesa stessa ha già smentito tutto.