Il nuovo modulo Yale per gli Accessi, presentato ad IFA 2019, consentirà ai proprietari delle esistenti Serrature Digitali Yale sia di incrementarne le funzionalità che di integrarsi ai dispositivi smart per la casa, come Amazon Alexa e Google Assistant.

Se usato in combinazione con l’app Yale Access, il modulo per gli accessi Yale potenzia le doti delle Serrature Digitali già presenti e offre un’esperienza d’uso integrata, sempre e ovunque, grazie ai dispositivi mobili.

Kate Clark, Direttrice generale di Yale EMEA, afferma che è una prospettiva molto interessante per i milioni di proprietari in Europa che vogliono far diventare le loro case più connesse e assumere il controllo della sicurezza domestica.

Con il modulo Accessi di Yale, i clienti possono utilizzare l’app Yale Access per bloccare e sbloccare le porte, sapere esattamente chi va e chi viene, grazie al monitoraggio delle attività. È inoltre possibile inviare le chiavi a familiari, amici e visitatori e controllare se la porta è chiusa con la tecnologia DoorSense™.

Mentre le abitudini dei consumatori si spostano in maniera significativa ai modelli online, viene affrontato l’ultimo ostacolo, quello della convenienza e della sicurezza della consegna. Yale ha collaborato con il grande distributore britannico Waitrose & Partners in un programma pilota che ha realizzato con successo le consegne a domicilio.

Il servizio “Mentre sei via” di Waitrose & Partners è un servizio che utilizza la tecnologia delle Serrature Digitali per consentire agli utenti di garantire al corriere l’accesso a casa. Tramite l’app “Mentre sei via” di Waitrose & Partners, l’utente invia un codice di acceso temporaneo per la serratura della porta, che viene quindi condiviso con il dispositivo del corriere appena prima del momento programmato per la consegna.

I servizi di consegna a domicilio hanno il potenziale per superare una delle maggiori sfide affrontate dagli acquirenti online oggi, come sottolinea Kate Clark. “Le consegne non riuscite perché non si era in casa per riceverle e le spesso inopportune posizioni per il ritiro sono entrambi intralci inutile che ci fanno perdere tempo prezioso.”

I risultati e i riscontri del programma pilota con Waitrose & Partners sono incredibilmente positivi, tanto che l’iniziale base per il test di 50 clienti londinesi è stata estesa da 300 a 800 codici postali in tutta Londra.

Richard Ambler, Responsabile dello sviluppo aziendale presso la John Lewis Partnership, dà ancora maggiore forza a questa intuizione, sottolineando come dover rimanere a casa per le consegne possa creare notevole disturbo e come molti dei suoi clienti richiedano maggiore flessibilità. “Questo servizio ha la potenzialità per rivoluzionare il modo in cui le persone fanno i loro acquisti e presenta una serie di entusiasmanti opportunità” afferma Ambler.

Kate Clark afferma che Yale ha già gestito con successo servizi a domicilio in altri Paesi europei, ad esempio la consegna dei pacchi Bring in Norvegia, e ne saranno attivati molti altri, grazie a questa tecnologia.

Simili procedure sono state sperimentate anche da Walmart e Amazon negli Stati Uniti e, considerando l’esperienza di Yale nelle tecnologie di blocco delle serrature e di sicurezza domestica intelligente e integrata, è probabile che il programma di prova sarà presto esteso ad altre aree.

Grazie all’interfaccia utente semplificata e alla posizione leader nel settore della sicurezza dei prodotti Yale, combinate con i protocolli di monitoraggio e di assicurazione messi in atto dai partner dei programmi, gli utenti riferiscono di essere tranquilli riguardo al tema della sicurezza delle loro case e dei loro oggetti di valore.

Le funzionalità da remoto, come sbloccare e bloccare la porta da qualsiasi parte nel mondo, sono possibili con l’aggiunta del bridge Yale Connect, che collega la serratura a un router Wi-Fi.

Leggi anche:  ThinkBook Lenovo: presentate le varianti da 14'' e 15'' all'IFA 2019

 

L’allarme per la casa smart

L’allarme Sync di Yale permette il pieno controllo della sicurezza domestica da smartphone, tablet, smart watch o assistenti vocali (Amazon Alexa or the Google Assistant ) in modo che gli utenti possano semplicemente rimanere connessi, ovunque si trovino nel mondo.

Il nuovo Allarme Sync Smart Home è un punto saliente dell’evento IFA di quest’anno e un vero e proprio prodotto “intelligente” in tutti i sensi, la cui comodità viene già usata e apprezzata dalle case di tutta Europa.

“Sia che utilizziate l’Allarme Smart Home come prodotto autonomo o lo colleghiate ad altri prodotti della gamma Smart Living di Yale, vi darà la tranquillità di sapere che la vostra casa è protetta sia che siate a casa o fuori casa”, afferma Kate Clark, Direttore generale di Yale EMEA.

L’allarme Sync è già stato riconosciuto come prodotto di sicurezza dell’anno dal prestigioso DIY Week Awards nel Regno Unito. Il premio celebra l’eccellenza e l’innovazione nel settore del fai da te, e l’Allarme Sync Smart Home Alarm ne è un perfetto esempio.

Combinando luce e suono per creare un doppio deterrente definitivo, l’integrazione con le luci intelligenti Philips Hue di Signify scoraggia i potenziali ladri, dando al contempo ai proprietari di casa la certezza visiva che la loro casa è protetta.

Ad esempio, quando si imposta l’allarme, le luci ambientali colorate di Philips Hue si illuminano per indicare che il sistema è attivato, mentre in caso di effrazione, le luci lampeggiano in rosso. Per offrire ulteriore sicurezza, le luci di Philips Hue lampeggiano per indicare che l’allarme è attivando, garantendo ancor più tranquillità.

La collaborazione con Philips Hue è resa ufficiale all’IFA 2019 con l’annuncio di Yale come “Amico di Hue”.

Duncan McCue, direttore della collaborazione di Signify per Philips Hue, dichiara: “Le persone stanno iniziando ad apprezzare veramente il valore portato dalle tecnologie per la domotica nelle loro vite. Quest’ultime integrazione dimostra la versatilità e la compatibilità delle luci Philips Hue e sottolinea l’importanza dell’illuminazione nella sicurezza della casa.”

Si stima che entro il 2023, i dispositivi di assistenza vocale per controllare le nostre case saranno 275 milioni, per cui le integrazioni vocali diventano importanti quanto quelle visive.

Grazie all’integrazione di Yale con Amazon Alexa, “Alexa, attiva il sistema in casa” è una frase sempre più pronunciata nei salotti e con la recente aggiunta del Google Assistant si può dire anche “Ok Google, imposta il pannello di sicurezza”.

Rendendo più conveniente che mai impostare il sistema di sicurezza domestica, è possibile attivare, interamente o parzialmente l’allarme, da tutti i dispositivi Amazon Alexa**. Semplici affermazioni come “Alexa, attiva il sistema nella stanza del soggiorno” attivano il sistema in alcune parti della vostra casa quando andate a letto, dandovi la libertà di svolgere la vostra routine quotidiana con la tranquillità di sapere che la vostra casa è sicura.

Per una casa veramente connessa, Sync si collegherà anche con altri prodotti della famiglia Smart Living, come le nostre Serrature Digitali e le Telecamere per interni ed esterni, oltre ad essere completamente controllabili dalla nostra Yale Home App.

Le comode integrazioni funzionano in base alle tue abitudini e permettono di godere della gamma Sync 200m migliorata, consentendo la protezione degli edifici annessi, come i garage. Inoltre, la funzione di geolocalizzazione attiva diverse funzioni di allarme in base alla posizione GPS degli utenti. Ad esempio, il sistema ricorda di impostare l’allarme quando il proprietario esce di casa offrendo sicurezza intelligente per la quotidianità.