asteroidi-apophis-qv89Il monitoraggio spaziale della NASA ha individuato otto asteroidi potenzialmente pericolosi. Per l’appunto, sono stati classificati come PHO (Potentially Hazardous Object). Potrebbero non essere solo dei meteoriti ma delle vere e proprie comete che metterebbero a rischio la Terra. Si parla di corpi celesti che al momento non preoccupano più di tanto gli scienziati. Solo due degli otto oggetti passeranno al di sotto delle 0,05 Unità Astronomiche (una UA è pari a circa 150 milioni di chilometri, lo spazio che separa la Terra dal Sole). Questa rappresenta la distanza limite di sicurezza. Scopriamo le ultime novità.

 

NASA scopre otto asteroidi che possono diventare un pericolo per la Terra e gli essere viventi

2019RX1 e 2019QZ3 sono i meteoriti che passeranno più vicini all’atmosfera del nostro pianeta. Per poter parlare di vero pericolo occorre che la dimensione del corpo sia di almeno 150 metri. A ragione del fatto che i due oggetti siano rispettivamente di 28 e 40 metri non esiste un valido motivo per ritenerli un rischio concreto. Lo riporta l’Agenzia Spaziale Europea in un suo comunicato. Gli eventuali danni causati da un impatto di tale portata sarebbero limitati ad aree locali senza presupporre uno sterminio di massa. Transiteranno, così come riportato, a circa 3,7 milioni di chilometri ad una velocità compresa tra 12 e 13 Km al secondo.

Leggi anche:  Meteoriti: ecco quanto devono essere grandi per distruggere la Terra

Tra gli asteroidi in rotta di collisione abbiamo segnalato 2008SR1, un gigantesco ammasso di materia astrale con diametro compreso tra 230 metri e un chilometro in grado di innescare una vera e propria catastrofe. Segnaliamo anche lo scampato pericolo per il meteorite conosciuto come QV89, passato vicino alla Terra il 9 settembre 2019 senza conseguenze per la popolazione mondiale.