cellulari e telefonini vecchi, ma di valore

I più nostalgici li ricorderanno con tristezza mentre i più grandi li ricorderanno come compagni fedeli con cui scambiarsi i primi SMS: i telefonini avevano sicuramente ben poco da offrire rispetto agli attuali smartphone, ma in loro possesso si era tutti felici e senza tante preoccupazioni. Come bene noto, nel corso del tempo l’evoluzione tecnologica ha messo il suo zampino e i display hanno preso il posto delle tastiere così come le fotocamere sono diventate dei must negli ultimi modelli attualmente disponibili, ma nonostante tutto l’affetto che lega le persone ai propri telefonini non potrà mai sparire.

Proprio in vista di tale sentimento così radicato e forte, molti utenti hanno deciso di intraprendere la via del collezionismo per tenere con loro sempre un modello di ogni dispositivo che ha fatto la storia. 

Telefonini: alcune volte valgono più degli smartphone moderni

Visto che il mondo del collezionismo è così vasto, non è raro che per l’acquisto di alcuni pezzi si vada a finire in mezzo ad un’asta. Durante queste ultime di tutto può succedere ed i prezzi di vendita possono salire fino alle stelle per gli oggetti più agognati. Non è un mistero, infatti, che molte volte i telefonini abbiano raggiunto prezzi di vendita pari a mille euro circa, l’uno.

Leggi anche:  Vecchi cellulari: alcuni modelli potrebbero valere una fortuna

Ovviamente sono diversi i modelli, ma ad esempio, tra i più richiesti figurano quasi sempre i seguenti:

  • Nokia 8810 che  ha un valore di circa 100 euro;
  • Nokia E90 Communicator che ha un valore  tra i 200 e i 400 euro;
  • Nokia 900 Communicator che ha in valore che arriva fino a 500 euro;
  • Nokia 3310 che ha un valore  tra i 30 ed i 140 euro.
  • Nokia Mobira Senator che ha un valore fino a 1000 euro;
  • Motorola RazrV3 che ha un valore di circa 150 euro;
  • Ericsson T28 che ha un valore di circa 100 euro;
  • Motorola DynaTAC 8000x che ha un valore fino a 1000 euro;
  • iPhone 2G che ha un valore fino a 1000 euro.