fibra ottica FTTC eVDSL

Nei sistemi di connessione in fibra ottica FTTC (Fiber to the Cabinet) offerti da TIM, Wind Tre e Vodafone in caso di assenza della fibra pura FTTH (Fiber to the Home), la tecnologia Enhanced VDSL consiste nell’estensione dello spettro di frequenze utilizzate fino ai 35 MHz. In pratica, questo sistema consente di raggiungere le velocità di trasferimento dati più elevate con la fibra FTTC scegliendo i modem router effettivamente compatibili con l’EVDSL.

Prestazioni al top solo se questo profilo di connessione non è troppo distante dall’armadio (o cabinet appunto) in cui è installato, pena subire delle interferenze. Infatti, dopo l’attivazione di nuovi abbonamenti all’interno dello stesso palazzo può capitare di vedere improvvisamente scendere la banda agganciata dal proprio router.

 

TIM, Wind, Tre e Vodafone trasformano l’ ADSL in Fibra, ecco come

A livello di potenza, questo standard FTTC offerto attualmente da TIM, Vodafone e Wind Tre raggiunge fino ai 200 Mbps, che è in pratica la velocità massima di banda erogabile a tutti coloro che non sono in FTTH. Però, per attivare una connessione FTTC fino a 200 Mbps è indispensabile che l’armadio stradale sia non solo aggiornato ad accogliere i nuovi standard di telecomunicazione, ma deve essere distante dall’abitazione al massimo 100 metri.

Leggi anche:  TIM, Wind, Tre e Vodafone in pericolo: SimJacker spia i clienti

Il modo migliore per controllare se il vostro modem router sia settato sullo standard EVDSL consiste nell’accedere da browser al pannello di amministrazione del device. Alcuni modem router indicano chiaramente se si sta adoperando il profilo di seconda generazione, altrimenti l’informazione è generalmente recuperabile collegandosi via Telnet da un prompt dei comandi in Windows. 

Una volta fatto, bisogna digitare telnet seguito dall’IP privato del modem router, che generalmente risponde al classico 192.168.1.1. In questo frangente, alcuni modelli di router necessitano del comando di debug dopo l’accesso via Telnet.

In generale, dunque, i seguenti comandi si possono usare per recuperare informazioni sul profilo utilizzato (che sia 100 Mbps-17a o i 200 Mbps-35b). La sintassidifferisce da dispositivo a dispositivo, a seconda del produttore e del chipset utilizzato.:

adslctl info –show
xdslctl info –show
adsl show info