esopianeti abitabili Super Terra

L’esplorazione dello spazio è uno dei sogni che da sempre ha caratterizzato la mente dell’uomo e i suoi desideri. Si è sempre posto quesiti sulle proprie origini, su cosa lo circondasse e sull’immensità del cielo sopra la sua testa. Il superamento dei confini, prima locali, poi terrestri, è stato una delle ambizioni più importanti per l’essere umano.

Molte ricerche sono state effettuate in questo secolo appena trascorso e le scoperte sono state eccezionali: la relatività, i buchi neri, i pianeti intorno a noi, tutto ha accresciuto la nostra comprensione di ciò che è l’universo intorno a noi.

Il primo buco nero osservato al centro della galassia M87 si è visto essere proprio come immaginato. Gli ultimi studi hanno trovato una conferma che ha rassicurato gli scienziati. Le risorse sul nostro pianeta sono decisamente limitate e unite alla voglia di entrare in contatto con forme di vita aliene, hanno portato gli esperti a ricercare nuovi pianeti da colonizzare. Ricerche che fino al momento non hanno fruttato nulla di concreto.

Esopianeti: nuovi pianeti abitabili esistono e possono ospitare la vita umana

La NASA ha affermato che grazie al telescopio TESS, ha scoperto ben tre nuovi pianeti abitabili che orbitano intorno alla stella GJ-357. Il più vicino a noi si trova a soli 31 anni luce da noi e sembrerebbe pure idoneo per lo sviluppo della vita umana. La sua massa è sei volte più grande rispetto alla nostra e le sue dimensioni sono circa una o due volte più grandi di quelle del nostro pianeta.

Leggi anche:  SpaceX conferma che è quasi pronto per testare la sua Starship orbitale

Il pianeta in questione impiega 55,7 giorni per ruotare intorno alla stella e la sua temperatura si attesta intorno ai 127 gradi centigradi. Purtroppo al momento non si sa se vi è un’atmosfera, necessaria per lo sviluppo della vita. Qualora ne fosse provviste, potrebbe trattenere il calore che serve per la formazione dei corsi d’acqua e quindi aiutare lo sviluppo della vita. Per gli altri due pianeti invece le informazioni sono decisamente ridotte, ma arriveranno nuove informazioni dalla NASA a breve. Restate connessi con noi per scoprire le ultime novità.