downdetector 4GLo svantaggio della rete 4G consiste nel fatto di non consentire una comunicazione efficace in caso di problemi di rete. Potrebbero verificarsi di punto in bianco e durare anche diversi giorni. Con ogni probabilità il mancato recapito di un messaggio non è dovuto ad un malfunzionamento del proprio dispositivo. La maggior parte delle volte il problema è legato al nostro operatore. Grazie al sito downdetector si può scoprire molto sullo stato di servizio dei gestori di telefonia. Scopriamo come funziona.

 

Downdetector per scovare problemi alla rete 4G del nostro operatore: come usarlo e cosa dice

Il sito in questione rappresenta il punto di riferimento per l’analisi dei disservizi interni agli operatori. Non esiste alcun rapporto commerciale tra i creatori della piattaforma ed i provider. Si pone semplicemente quale strumento essenziale per le informazioni di dettaglio sui down di rete.

Accoglie le segnalazioni del pubblico evidenziano quali siano i problemi che non consentono un efficace livello di comunicazione. All’ottenimento del numero minimo di feedback scatta il grafico temporale dei rilevamenti ed una descrizione sommaria del problema rilevato. Mostra il picco dei feedback ed un elenco con i problemi rilevati per Internet, chiamate e blackout totale del network.

Leggi anche:  4G: è pericoloso utilizzare le connessioni dati TIM, Wind Tre e Vodafone

Torna utile per farsi un’idea precisa della situazione. La carta geografica offre la possibilità di capire istantaneamente quanto il problema sia diffuso. Le aree soggette a disservizio vengono evidenziate con uno schema colore ed una distribuzione uniforme. Le zone colorate in rosso sono totalmente offline.

Oltre questo è disponibile anche un comodo plug-in Facebook che consente di ottenere i commenti di chi ha inviato la segnalazione al sistema. Il sito è gratuito per qualsiasi utente e per qualsiasi operatore telefonico.