truffa Adidas WhatsAppWhatsApp è l’applicazione più popolare in assoluto. Gli utenti si fidano della piattaforma nonostante l’annuncio di una versione delle chat rinnovata che non tiene conto dei problemi che l’app si porta dietro ormai da sempre. Ma proprio a causa della sua popolarità e bersaglio degli hacker. Alcuni utenti hanno segnalato una truffa che porta ad ammanchi importanti sui conti correnti. Al centro dell’attenzione c’è un regalo Adidas che non è stato confermato dal noto brand di abbigliamento. Il metodo è sempre lo stesso ma dobbiamo fare comunque molta attenzione al messaggio.

 

WhatsApp: messaggio sospetto mette in pericolo gli utenti attraverso le chat

Adidas regala 3000 scarpe e magliette in occasione del suo compleanno”.

Questo il messaggio che molti utenti hanno ricevuto nel corso degli ultimi giorni. La Polizia Postale segnala un pericolo imminente per chi accede al link sospetto che viene allegato alla presente comunicazione. Si usa il metodo del phishing, ultimamente in voga anche tra le file di correntisti dei gruppi Unicredit ed Intesa Sanpaolo. Si passa quindi dalla disinformazione ai fatti nel momento in cui si accede alla URL fraudolenta che raccoglie i dati personali a fini di frode.

Leggi anche:  WhatsApp, ora è tutto vero: ecco quando arriverà la Dark Mode

Su Facebook l’autorità postale si è espressa tramite la sua pagina Una vita da Social, dove si mette in guardia l’utenza per un crescente numero di attacchi che prendono di mira dati personali (rivenduti a terzi) ed estremi dei conti in banca (usati per prelievi, bonifici ed acquisti online). In particolare si cita:

“Dopo le numerose segnalazioni ricevute negli ultimi giorni, vi invitiamo a diffidare di una bufala che sta tornando attuale su WhatsApp, secondo cui Adidas regalerebbe 3000 scarpe e magliette in occasione del suo compleanno. 

Attenzione a non selezionare alcun link che porta in siti, che come già sappiamo, possono raccogliere non solo i nostri dati, ma anche quelli della carta di credito, in modo tale da completare al meglio la truffa per i malintenzionati.

NESSUNO REGALA NIENTE“.