smartphone batteriChe gli smartphone possano essere pericolosi è ormai un dato di fatto. Abbiamo visto che esistono dei telefoni che emettono troppe radiazioni ma ciò di cui vi parliamo oggi riguarda tutti quanti noi, a prescindere dal modello in nostro possesso. Ecco i 5 posti peggiori in cui tenere il nostro dispositivo.

 

Smartphone in tasca

Logica e pratica. Questa è la posizione preferita dalla maggior parte di noi. Stiamo sbagliando alla grande. Tenere il telefono in tasca è quanto meno pericoloso. L’influsso delle onde elettromagnetiche a così stretto contatto con il corpo genera un rischio per le parti intime e gli organi interni. Le onde assorbite sono da due a sette volte superiori rispetto a quelle che ci si aspetta di rilevare tenendo il dispositivo in una borsa o in una apposita custodia. In questa condizione gli effetti cancerogeni vengono amplificati riducendo la fertilità e causando ulteriori problemi clinicamente rilevanti.

 

Telefono nel reggiseno o nella tasca della giacca

Stesso discorso vale per reggiseno e tasca della giacca. Uomini e donne devono prestare attenzione a questa pratica scorretta. Il telefono è a breve distanza dal cuore. Si rischia anche il cancro al seno, così come segnalato da recenti studi. Potrebbero essere solo ipotesi, in relazione alla mancanza di un dato causa-effetto veritiero. Ma meglio eliminare questa abitudine.

Leggi anche:  Xiaomi Redmi Note 8 Pro, prezzi e caratteristiche del nuovo medio-gamma

 

A letto

Dormire con il telefonino vicino al letto o sotto il cuscino non è buona prassi. Si rischia un incendio di proporzioni gigantesche a causa dell’elevata temperatura ci vengono sottoposti i circuiti interni. La National Sleep Foundation ammonisce simili comportamenti inserendo nel novero dei rischi anche la correlazione con i tumori ed il cancro al cervello. Uno studio condotto nel 2010 nel contesto “interphone” ha evidenziato un aumento dei casi di glioma (tumore maligno al cervello) e di neurinoma del nervo acustico (tumore benigno) tra chi aveva trascorso al cellulare più di 1.640 ore.

 

A contatto con il volto

Allure spiega che tenere lo smartphone vicino al volto favorisce la proliferazione di batteri sulla pelle e l’insorgere dell’acne con conseguenti irritazioni cutanee visibili ad occhio nudo. La soluzione migliore è quella di utilizzare gli auricolari tenendo il dispositivo a debita distanza.

 

In bagno

La rivista Applied and Environmental Microbiology ha evidenziato il rischio di tenere il telefono a un meno di metro di distanza dallo sciacquone. Il rischio che i batteri del WC infettino il dispositivo è alto. Non è una buona idea andare in bagno con il telefono che, successivamente, finisce inevitabilmente a contatto con il nostro viso.