blank

Google ne ha ufficializzato il nome qualche giorno fa: la prossima versione del sistema operativo per dispositivi mobile di Mountain View si chiamerà semplicemente Android 10. Nessun rimando a dolcetti e a dessert vari, dunque: Google punta alla chiarezza e alla semplicità, adottando un nome che sia comprensibile agli utenti di tutto il mondo, a prescindere dalla lingua parlata.

Oltre ad aver annunciato il nome della decima versione del suo sistema operativo, Google ha anche presentato il nuovo logo che presenta adesso la scritta Android in nero ed integra la testolina del simpatico robottino verde, da sempre simbolo dell’OS.

Lo scorso 7 Agosto, Google ha diffuso l’ultima versione Beta di Android 10 (la 6, appunto), e si prepara adesso a rilasciare la versione ufficiale del nuovo sistema operativo per tutti gli smartphone supportati. Ma quali sono le novità più importanti di Android 10?

Android 10, come cambierà il nostro smartphone con l’aggiornamento?

Anzitutto, Android 10 introduce nuovi temi, icone e font per una migliore personalizzazione dell’interfaccia utente, ed è pensato per supportare gli smartphone con display pieghevole grazie a nuove gesture e un multi-tasking migliorato.

Con l’aggiornamento arriva anche una funzionalità molto attesa dagli utenti: la Dark Mode, che garantisce un notevole risparmio energetico sui dispositivi con display AMOLED e OLED. Un’altra novità molto interessante consiste nella modalità Focus, che permette di disattivare temporaneamente tutte le applicazioni che rappresentano un motivo di distrazione per l’utente, permettendogli di concentrarsi maggiormente sul lavoro o sullo studio.

Migliorate anche le Smart Reply, che rendono le notifiche interattive consentendo, per esempio, di rispondere ai messaggi direttamente dal centro notifiche oltre a suggerire quale applicazione aprire a seconda del link o del comando immesso. Infine, altra funzione molto interessante è Live Caption, che aggiunge sottotitoli in tempo reale ad ogni tipo di video, da quelli pubblicati su YouTube a quelli personali salvati nella galleria dello smartphone.