Si chiama Air Business Card, ed è un nuovo dispositivo indossabile pensato per rivoluzionare il modo in cui le persone si scambiano i propri contatti in occasione di conferenze ed eventi, trasformando il tradizionale biglietto da visita in un braccialetto smart in grado di trasferire automaticamente ed immediatamente alla casella e-mail associata al device tutte le informazioni della persona appena incontrata, a partire da una semplice stretta di mano.

A lanciare il progetto è stata la StartUp AirBusinessCard, fondata e amministrata da Mauro Lafico, trentacinquenne originario di Salice Salentino e specializzato in mercati finanziari a Londra, insieme ai due social e business angel Vito Perrone e Lahkim Bennani.

Air Business Card, basta una stretta di mano per scambiarsi i contatti

Air Business Card è un braccialetto dal design minimal ed elegante che viene associato ad un utente specifico: quando s’incontra una nuova persona, il bracciale è in grado di individuare la stretta di mano e se anche l’altra persona sta indossando un Air Business Card, allora il dispositivo provvederà ad inviare automaticamente tutte le informazioni relative al suo contatto alla casella e-mail.

In alternativa, i biglietti da visita elettronici possono essere collezionati e consultati sull’apposita applicazione. Air Business Card è dotato di un trasmettitore bluetooth a raggio d’azione piuttosto limitato, un sensore di movimento, una memoria abbastanza capiente ed è ricaricabile tramite USB.

Il bracciale sarà distribuito secondo la formula del noleggio temporaneo a partire dal mese di Settembre, come servizio offerto a tutte quelle realtà che ospitano o organizzano fiere, congressi, conferenze, workshop ed eventi di networking.