Su WhatsApp più conversazioni di quante ce ne immaginiamo finiscono male. Non è raro trovare due o più persone che litigano attraverso la chat di messaggistica istantanea, così come non è raro imbattersi in toni alti e parole pesanti spesso dette a sproposito. La regole non scritta vuole che dinanzi ad un litigio, una delle parti in causa interviene bloccato l’interlocutore.

 

WhatsApp, come ritornare a parlare con le persone che ci hanno bloccato

Il disegno degli sviluppatori della chat indica poche soluzioni a chi viene bloccato su WhatsApp. In presenza di un blocco non è più possibile iniziare una conversazione così come non si hanno aggiornamenti su stati, immagine profilo e storie dell’eventuale interlocutore.

Leggi anche:  WhatsApp non funzionerà più su questi smartphone tra 4 mesi

In rete ci sono molti tutorial per superare lo strumento di blocco. Questi tutorial, però, sono del tutto inutili visto che una soluzione fai da te esiste ed è molto semplice da attuare. Per superare il blocco basta creare un gruppo con il consenso di un complice, un conoscente in comune con la persona da raggiungere.

Il complice avrà il compito di amministrare il gruppo aggiungendo i numeri delle persone coinvolte nel sistema di blocco. Grazie alla chat di gruppo i vincoli di WhatsApp saranno del tutto superati ed ogni utente potrà leggere e rispondere ai messaggi dell’altro senza restrizioni