Si continua a parlare di smartphone e delle radiazioni che rilasciano perché numerosi consumatori sono ancora oggi convinti della loro nocività; è pur vero che gli smartphone rilasciano continuamente onde elettromagnetiche e che il loro utilizzo al giorno d’oggi è forse eccessivo.

Proprio per questi numerosi dubbi se molti scienziati hanno condotto diversi studi con il passare degli anni, per capire se si tratta realmente di un pericolo o meno per il corpo umano; ecco cosa hanno svelato i risultati.

Smartphone: ecco la verità sulla loro nocività

L’utilizzo dello smartphone è aumentato notevolmente con il passare degli anni, difatti gran parte dei consumatori controlla il proprio dispositivo almeno ogni ora; molte analisi hanno appunto affermato che l’essere umano è schiavo dei dispositivi tecnologici.

Proprio per questo uso eccessivo ci sono numerosi consumatori che sono spaventati per le onde elettromagnetiche che il corpo umano assorbe ogni qualvolta che è esposto ad un dispositivo tecnologico; nonostante molti scienziati abbiano condotto diversi studi a riguardo, nessun risultato è stato mai così chiaro perché nessuno ha mai confermato che siano nocivi per il corpo umano ma neanche un beneficio.

Leggi anche:  Smartphone: ecco i modelli che emettono più radiazioni/ ultime notizie

Difatti la scienza spiega che attualmente non c’è nessuno che conferma la loro pericolosità però un uso minore potrebbe solo dare un certo beneficio alla propria salute; in particolar modo, si consiglia appunto:

  • Di non conservarlo nella tasca interna della giacca o in quella dei pantaloni per non tenerlo vicino ad organi vitali;
  • Inserire la modalità aerea durante la notte oppure spegnerlo direttamente;
  • Utilizzare il viva voce durante una conversazione telefonica invece di avvicinare lo smartphone all’orecchio e tenerlo molto vicino alla testa.