RenaultHai una di queste Dacia, Mercedes, e Nissan? Sono allestite tutte con una particolare dotazione di motore Renault che è uscito difettoso già dalla fabbrica. La società francese difficilmente ammetterà che si è trattato di un suo errore, ma è bene sapere che esiste la possibilità che la meccanica dia forfait di punto in bianco a causa di un problema dovuto ad un consumo eccessivo di olio motore. A cadere in questa pericolosa situazione sono circa 400.000 auto di vari modelli, ora evidenziati dal mensile francese QueChoisir. Conviene dare una controllataalla nuova lista dei modelli difettosi che riproponiamo qui a seguire.

 

Renault: la clamorosa e scandalosa lista dei modelli di auto difettosi che rischiano di rompere il motore senza preavviso

Le componenti meccaniche di tipo H5FT introdotte a partire dal 2018 non sono perfettamente funzionali. Un problema di portata mondiale coinvolte le vetture della nota casa madre made in France. Il consumo anomalo di olio porta ad una non corretta lubrificazione degli ingranaggi e ad un progressivo deterioramento degli organi di controllo della vettura. Ci si aspetta una sostituzione o un rimborso che non arrivano a causa della negazione Renault che lifta sui problemi rilevati scagionandosi con la presunta noncuranza degli automobilisti. I clienti vengono accusati di manutenzione assente ed a loro vengono attribuiti tutti i vari ed eventuali oneri finanziari che ne potrebbero derivare.  Spese che, secondo le prime stime, potrebbero spingersi addirittura a 10.000 euro.

Leggi anche:  Renault, problemi al motore per oltre 400.000 veicoli già venduti

A rimanere coinvolti in questo vero e proprio scandalo sono le seguenti categorie di automobili:

  • Renault richiamerà i seguenti modelli: Captur, Clio 4, Kangoo II, Kadjar, Scenic III, Megane III, Grand Scenic III;
  • Dacia dovrà richiamare: Duster, Lodgy e Dokker;
  • La Nissan richiamerà i seguenti modelli: Pulsar, Juke e Qashqai.
  • La Mercedes dovrà richiamare invece la Citan.