blair witch

Può una piccola squadra di gioco indie dalla Polonia sfuggire alla maledizione della Blair Witch? Non la vera maledizione magica che vede come protagoniste case abbandonate e inquietanti, ma quella che ha afflitto tutti i film che sono arrivati ​​dall’iconico Blair Witch Project del 1999.

Il team di Bloober, i creatori di Layers of Fear and Observer,  ha lavorato con lo studio cinematografico Lionsgate per creare un nuovo gioco di Blair Witch, la storia dell’ex poliziotto Ellis (e del suo cane Bullet) che si dirige nella foresta di Black Hills per trovare un bambino scomparso.

“Ellis è un ex poliziotto e ha un passato travagliato, ed esplorare questo passato sarà una parte molto importante di Blair Witch”, spiega la designer narrativa del gioco Barbara Kciuk. “Se hai giocato ai nostri giochi precedenti sai che ci concentriamo molto su chi sono i personaggi, qual è il loro passato, quali sono i loro sentimenti. Ci immergiamo davvero nella psicologia di tutti.”

Leggi anche:  Blair Witch: un colossal horror che è diventato un gioco

“In Blair Witch questa è una delle cose che stiamo usando come premessa, il suo passato. Volevamo davvero esplorare cosa può spezzare una persona e come può essere usata contro di loro.”

Caccia alle streghe

Secondo Kciuk, una delle qualità più importanti di Ellis è la sua debolezza di fronte alla magia oscura. Bloober voleva “creare un protagonista  ulnerabile ai poteri della strega e sarà in grado di mostrare davvero l’estensione di tali poteri”.

Non  sarà sempre chiaro se ciò che sta accadendo nella foresta è quello voluto far vedere dalla strega o meno, per questo abbiamo concentrato un pizzico di pazzia vecchio stile nel progetto. “Non vogliamo renderlo troppo strano. È come il primo film (non sai mai se ciò che sta accadendo è reale o no).

Inoltre Ellis non deve affrontare la foresta da solo, è accompagnato dal suo fidato segugio Bullet. Che ovviamente, si può accarezzare.