Google Maps è senza ombra di dubbio il servizio satellitare che tutti i consumatori utilizzano quando sono in cerca di un luogo specifico; proprio perché offre innumerevoli servizi se vanta più di 5 miliardi di utenti attivi e se gli sviluppatori di Mountain View tengono continuamente aggiornato il suo servizio.

Nonostante l’ultimo aggiornamento abbia introdotto delle nuove e fantastiche funzioni, sembrerebbe proprio che Google Maps sia stata battuta da un’altra applicazione; stiamo parlando di Waze, un servizio satellitare sempre targato Google.

Waze prima in classifica: ecco per quale motivo

Waze è un’applicazione lanciata sul mercato nel 2013 grazie ad uno start up israeliano che ha riscosso un forte successo nel giro di pochi mesi; anche lei come Google Maps, è disponibile sui dispositivi Android ed Apple a costo zero e fornisce un servizio satellitare.

La particolarità sostanziale che li differenzia è il concetto di CrowdSourcing; per chi non ne fosse a conoscenza, sono gli utenti a tenere continuamente aggiornato il suo servizio tramite la segnalazione di nuove strade, di quelle interrotte e così via.

Leggi anche:  Google Maps: l'aggiornamento porta features molto attese dagli utenti

Recentemente, il team di Mountain View hanno lavorato duramente per aggiornare l’applicazione perché volevano introdurre una funzione specifica; difatti, gli utenti che la utilizzano sono ancora senza parole perché è finalmente disponibile il pedaggio autostradale che permette di calcolarlo ancora prima che gli utenti partano per il viaggio, in modo da sapere in anticipo quanto dovranno spendere.

Si tratta di una funzione che nessuna applicazione fornisce ma è disponibile solo online sul sito ufficiale di Autostrade Italiane; adesso che è disponibile sull’applicazione, gli utenti potranno conoscere tutte le informazioni necessarie senza aprire ulteriori pagine.