Grazie alla conferma ufficiale da parte dell’azienda stessa, sappiamo che il futuro smartphone Redmi Note 8 esiste e che non dovrebbe tardare ad arrivare sul mercato mobile. Nelle ultime ore, grazie ad un primo renders e alla certificazione 3C, abbiamo avuto modo di scoprire che a bordo di questo nuovo dispositivo potrebbe esserci una quad camera posteriore.

 

Redmi Note 8 con quad camera posteriore in arrivo?

Ecco quindi un primo sguardo al design del futuro mid-range del sub brand dell’azienda cinese Xiaomi. Come è possibile notare da questo primo render, sulla scocca posteriore di questo device sembra esserci una bella quad camera posteriore, posta verticalmente al centro della backcover. Con molta probabilità e secondo precedenti rumors, il sensore fotografico principale di questa quad camera sarà il nuovo sensore di Samsung da 64 megapixel, cioè il sensore ISOCELL Bright GW1. Non si sa ancora nulla, invece, per quanto riguarda gli altri sensori, anche se il quarto sensore fotografico sembra essere un ToF.

Leggi anche:  Xiaomi Mi 9 Lite sarà presentato il 19 settembre 2019 in Spagna

Da questo render è possibile notare, inoltre, come sia assente un sensore biometrico posteriore. Questo significa che il futuro Redmi Note 8 potrebbe disporre di un sensore biometrico integrato nel display, e questo implicherebbe la presenza di un display AMOLED (dato che supporta questo tipo di tecnologia). Come anticipato precedentemente, poi, il nuovo smartphone targato Redmi ha anche ricevuto la certificazione 3C. Secondo quanto riportato su quest’ultima, questo device potrebbe supportare la ricarica rapida da 18W.

Ma quale processore verrà installato a bordo di questo device? Alcune indiscrezioni parlano della possibile presenza di un processore targato MediaTek, cioè il SoC MediaTek Helio G90T, un processore in grado di supportare lunghe sessioni di gaming. Addio ai processori Snapdragon di Qualcomm? Per ora non abbiamo la conferma ufficiale, continuate a seguirci per rimanere aggiornati sulla situazione.