IPTV: ora sono guai per gli utenti, bloccato il servizio e arrivano le multe

L’IPTV avrà un ruolo da protagonista anche nella prossima stagione televisiva. Con il ritorno del grande calcio sempre più imminente (Serie A e Champions League sono in rampa di partenza), lo streaming illegale sarà un alleato fedele per quei clienti che vogliono avere i contenuti a pagamento senza un regolare abbonamento.

Grazie all’IPTV illegale è possibile vedere i canali di Sky insieme ai contenuti di DAZN e Netflix ad un costo mensile medio di soli 10 euro.

 

IPTV, la truffa di Sky a costo zero ora arriva anche su WhatsApp

Se in una prima fase dello streaming illegale, tutto si concentrava sulle conversazioni segrete di  Telegram, adesso quello che molti chiamano “pezzotto” è arrivato anche sui gruppi privati di WhatsApp. La diffusione sulla chat più popolare ha ampliato ancor di più il pubblico.

Se i benefici per questa tecnologia sono chiari, molte persone sottovalutano quelli che possono essere i potenziali rischi. Le regole attualmente in vigore sanciscono una multa massima di 30mila euro per chi vede i contenuti criptati di Sky e delle altre pay tv senza permesso. In alcuni casi la pena massima può essere anche il carcere.

Da inizio agosto, proprio in vista dell’inizio della Serie A, Sky promette offerte low cost molto vantaggiose proprio per offrire agli utenti un’alternativa legale all’IPTV.