E’ tempo di vacanze: per moltissimi italiani questi sono i giorni topici per partire in villeggiatura, se non si è già raggiunta la propria destinazione, o per intraprendere nuovi percorsi e viaggi con cui trascorrere le meritate ferie. Quale momento più calzante, dunque, per utilizzare navigatori e app di supporto al viaggio?

Ed è proprio in questi giorni che finalmente è arrivato il nuovo aggiornamento di Android Auto, che con questo update raggiunge la versione 4.5. Il robottino verde sarà quindi al fianco di milioni di italiani che proprio in queste ore si stanno muovendo per raggiungere i luoghi di villeggiatura.

Il nuovo update di casa Google ha integrato numerose funzionalità molto attese dagli utenti, che miglioreranno notevolmente l’esperienza di utilizzo. Ecco le principali.

Android Auto: le novità arrivate con il nuovo aggiornamento

Anzitutto, salta subito all’occhio come l’interfaccia utente sia stata ottimizzata per implementare semplicità e intuitività durante l’uso.

Già a primo impatto, il launcher – cioè la schermata d’inizio – appare più organizzato rispetto al passato. Nella parte superiore è possibile “fissare” applicazioni con cui si ha a che fare più frequentemente, come ad esempio Maps, Spotify e Telefono per gestire i contatti in tutta tranquillità. Nella porzione centrale, invece, è possibile navigare tra le varie applicazioni che collegano smartphone con il sistema e la rete.

Nella barra in basso sono presenti, da destra a sinistra, il microfono per interagire con Google Assistant, il centro di controllo per le notifiche – segnalato dal simbolo del campanello – e i controlli multimediali per eventuali brani in riproduzione o indicazioni del GPS.

E’ stata anche implementata l‘integrazione tra smartphone e interfaccia Android Auto per la ricerca del percorso tramite Maps. Così, non appena si ricerca o si avvia un percorso dal telefono, esso comparirà direttamente sullo schermo presente nell’auto.

Infine, importante sottolineare la maggiore elasticità nei confronti di plance più grandi, che vengono riempite senza deformazioni, e il tanto atteso tema scuro, che migliora la fruibilità e la leggibilità durante le ore notturne.