Forse non tutti sanno che lo scorso anno Google ha lanciato l’Advanced Protection Program (Programma di Protezione Avanzata), per proteggere gli account di persone che sono ritenute a rischio di attacchi mirati, come giornalisti, dirigenti aziendali, attivisti e team di campagne elettorali.

Un sistema di protezione dei dati sofisticato che si basa sull’utilizzo di un token di sicurezza, oltre alla password, per accedere agli account Google, e che mira a proteggere gli account da eventuali attacchi phishing offrendo agli utenti uno strumento efficace totalmente gratuito.

Ebbene, Google ha di recente annunciato l’arrivo di una importante novità per gli utenti di Chrome iscritti al Programma di Protezione Avanzata, una funzionalità pensata per proteggere gli utenti dal download di file potenzialmente pericolosi.

Google Chrome, più sicurezza per gli iscritti al Programma di Protezione Avanzata

Conscio del fatto che i criminali informatici stiano sempre più ricorrendo ad e-mail phishing che spingono gli utenti ad effettuare il download di file molto pericolosi in grado di compromettere l’integrità del sistema o di sottrarre informazioni personali sensibili, Google ha pensato di potenziare il Programma di Protezione Avanzata attivando nuovi sistemi di analisi dei download.

Leggi anche:  Google e Apple coalizzati per impedire l'ascolto di conversazioni private

Nel caso in cui il file scaricato dovesse rappresentare un pericolo per la sicurezza degli utenti, infatti, Google Chrome ne bloccherà automaticamente il download mostrando una notifica di avviso. L’utente potrà poi scegliere se effettuare comunque il download, consapevole però del fatto che il file scaricato possa rappresentare un pericolo per la sua Privacy e per la sicurezza dei suoi dati, o scartare il file.