Chrome 76 ha portato una grande quantità di modifiche e nuove funzionalità. Chrome 77 è un aggiornamento molto più piccolo in confronto, ma ci sono alcuni aspetti che vale la pena evidenziare.

Miglioramenti della modalità Dark

Chrome attualmente ha due tipologie di Dark Mode. La variante 76 ha aggiunto il supporto per consentire ai siti di creare un tema scuro e di attivarlo automaticamente quando il dispositivo è impostato in modalità oscura. Il browser sta inoltre lavorando su una funzione in modalità forzata. Questa modalità è apparsa per la prima volta alcune versioni fa come un semplice filtro di inversione del colore. Ad esempio, XDA ha sottolineato che il testo grigio scuro nei suoi articoli non viene più convertito in bianco, come nell’ultimo aggiornamento. Se vuoi provarlo, abilita il flag # enable-android-web-contents-dark-mode da chrome: // flags.

Suggerimenti tasti

Probabilmente hai notato come alcune app mobile cambiano il tasto Invio sulle tastiere virtuali per rendere più chiaro cosa farai effettivamente premendo il pulsante. Ad esempio, Android consente di selezionare una freccia in avanti, un segno di spunta e così via (utilizzando imeOptions). Le app Web possono finalmente fare lo stesso, a partire da Chrome 77. Questo sicuramente non è un cambiamento rivoluzionario, ma dovrebbe rendere più facile per le persone sapere cosa farà il pulsante prima di premerlo. Questi suggerimenti per i tasti sono le cosiddette Enter Keys.

Contatti

Non è mai esistito un modo per le app Web di importare i contatti archiviati sul dispositivo, sebbene ovvi problemi di privacy probabilmente siano la causa di tale scelta. Chrome 77 risolve il problema con una nuova API di selezione dei contatti, che consente alle app Web di visualizzare una schermata in cui è possibile selezionare i contatti. Quando tocchi “Fine”, il sito può accedere a tutti i contatti selezionati. Il selettore dei contatti è una versione di prova per ora, il che significa che dovrai abilitare il flag # enable-Experiment-Web-Platform-Features in chrome: // flags per provarlo.

Leggi anche:  Google Chrome: mai più come prima, ecco le ultime novità del browser

Altre caratteristiche di Chrome 77

Come sempre, il nuovo browser include modifiche sia per utenti che per sviluppatori. Ecco alcune delle nuove funzionalità più piccole:

  • La cache HTTP di Chrome è ora catalogata, per impedire alle pagine di un sito di sapere se una risorsa di un altro sito è stata memorizzata nella cache.
  • Chrom può provare a prevedere futuri clic e tocchi del mouse e le pagine possono accedere ai dati con la nuova funzione PointerEvent.getPredictedEvents.
  • I siti possono comunicare con dispositivi hardware su una porta seriale fisica o virtuale, una volta concessa l’autorizzazione.
  • Un’azione di arresto è stata aggiunta all’API Media Session. Ciò consentirebbe ai siti che riproducono contenuti multimediali (come Spotify o YouTube) di aggiungere un pulsante di arresto alla notifica di riproduzione.
  • L’API WebVR originale è ora obsoleta, con l’API WebXR più recente che rappresenta il nuovo modo consigliato di creare contenuti di realtà virtuale.
  • Chrome non mostra più il nome completo del certificato SSL nella barra degli indirizzi.
  • Nuovi temi supportati per la versione desktop.