Rete 5G l'evoluzione del 4G è in pieno sviluppo grazie a Tre, Wind, Vodafone e Tim

In seguito ad alcuni studi importanti nei ultimi mesi è stata scoperta una gravissima falla all’interno dello standard di rete 4G. A causa di questo pericoloso bug, ad oggi tutti gli utenti che utilizzano il suddetto standard rischiano grosso. In Italia, infatti, i clienti di Tim, Wind, Tre, Vodafone, Iliad e di qualsiasi operatore virtuale corrono ogni giorno il rischio di essere spiati sul proprio smartphone da un momento all’altro.

L’arrivo del 5G, quindi, oltre a portare una ventata di innovazione nel nostro paese, permetterà finalmente a tutti i consumatori italiani di tornare definitivamente in sicurezza. È risaputo infatti che il 5G, che ci permetterà di avvicinarci al mondo dell’Internet of Things, utilizzerà una rete completamente nuova composta da nuove celle molto più piccole rispetto a quelle della rete 4G. Scopriamo di seguito quindi maggiori informazioni a riguardo.

Addio 4G: una falla costringe gli utenti passare al 5G

Molti credono che si tratti di una totale fake news ma la grave falla è già stata confermata dai maggiori esperti del settore. A quanto pare, inoltre, quest’ultima sembra essere radicata alla base della rete 4G e diffusa in ben tre protocolli diversi. Ciò renderebbe quindi impossibile la riparazione del problema. A questo punto l’unica strada da intraprendere per tornare in sicurezza è quella del passaggio al nuovo 5G. Ricordiamo infatti a tutti gli utenti che utilizzando il 4G in questo momento si rischiano i seguenti attacchi informatici:

  • rilevazione della posizione del gps;
  • ascolto delle chiamate;
  • trafugamento di dati personali;
  • invio di falsi allarmi;
  • furto di identità.