Più di ogni altra cosa, la S Pen è ciò che distingue un Galaxy Note da un Galaxy S. L’azienda ha anche apportato piccole modifiche al design nel corso degli anni. In particolare, Note 9 ha introdotto un grande cambiamento con il Bluetooth.

La nuova S Pen ha il Bluetooth come lo stilo dell’anno scorso, quindi puoi utilizzare l’apposito sistema per controllare le app sul telefono. Lo stilo ha anche un accelerometro a 6 assi e un giroscopio. Ciò significa che lo stilo può dire dove si trova esattamente qualsiasi cosa posta difronte al dispositivo. Pertanto, è possibile scorrere con lo stilo per controllare anche il dispositivo stesso. Samsung chiama questo sistema Air Actions.

La S Pen per Samsung Galaxy Note 10 e Note 10 Plus si aggiorna con nuove funzioni

Nell’app della fotocamera è possibile scorrere verso sinistra e verso destra per le varie modalità della fotocamera. Scorrendo verso l’alto e verso il basso puoi alternare le videocamere anteriore e posteriore. Se si desidera modificare lo zoom, è possibile disegnare cerchi in senso orario e antiorario. YouTube è l’unica altra app con Air Actions al momento del lancio. Durante la visione di video, è possibile scorrere verso sinistra e verso destra per saltare e su / giù per modificare il volume. Samsung afferma che un software SDK è ora disponibile per aggiungere gesti ad app di terze parti.

Leggi anche:  Galaxy Tab S6, i render con il nuovo design non convincono molto

Anche se non fa parte della S Pen, Samsung ha anche aggiunto più opzioni alla sua app Note dove utilizzerai spesso la S Pen. Ad esempio, dopo aver preso appunti, è possibile convertirli istantaneamente in file PDF o Microsoft Word. Come per il modello dell’anno scorso, la S Pen si carica rapidamente quando lo si fa cadere nello slot del telefono. La nuova S Pen ha anche presumibilmente “ore” di durata della batteria. Presumibilmente, dura più a lungo del Note 9, ma la longevità dipende da quante volte la utilizzi.