Amazon

La piattaforma di e-commerce più famosa al mondo, Amazon, è stata recentemente truffata da un ragazzo spagnolo per la cifra di ben 330 mila euro. Il suo nome è James Gilbert Kwarteng ed è originario di Palma di Maiorca.

La storia che vi stiamo per raccontare ha dell’incredibile, dato che il colosso di Jeff Bezos è sempre molto attento ai resi che richiedono i clienti. Quasi un anno fa ha infatti bloccato per un periodo di tempo i profili degli utenti che hanno richiesto troppi resi in un breve periodo di tempo. Scopriamo cosa è successo.

 

Amazon truffata da uno spagnolo per 330 mila euro

James ha truffato la più importante azienda statunitense per una cifra che si aggira intorno ai 330 mila euro sfruttando la politica dei resi e dei rimborsi, con una propria interpretazione. Nelle scorse settimane, James, con complice il suo amico Juan, ordinava i prodotti sul sito ufficiale della piattaforma, ovviamente i più costosi, successivamente li restituiva richiedendo i rimborsi. I due amici però, avevano molta cura nel riempire il pacco di terra e sabbia, per arrivare al peso del prodotto ricevuto.

Leggi anche:  Amazon: da oggi potete regalare un eBook, ecco come

Amazon, a quanto pare, una volta ricevuto il pacco non ha controllato cosa effettivamente contenesse, effettuando subito il rimborso al cliente. I prodotti trattenuti dai ragazzi erano poi messi in vendita ad un costo ribassato, generando così un giro di affari molto grosso. I due hanno addirittura fondato una società a responsabilità limitata. La frode è stata successivamente scoperta in maniera casuale da un dipendente del centro smistamento di Barcellona.

L’azienda ha subito denunciato il fatto alle autorità competenti che sono riuscite a risalire ai due amici truffaldini. I due sono stati arrestati e rilasciati dietro il pagamento di una cauzione di 3000 euro. Al momento sono in attesa di processo e rischiano fino a 6 anni di carcere. Con questa possiamo contare due truffe molto gravi ai danni dell’azienda, non possiamo dimenticare Erin e Leah Finan che hanno frodato Amazon per oltre 1.2 miliardi di dollari.