registrare le chiamate

Sempre più utenti si domandano se registrare le chiamate effettuate con altri numeri TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad sia possibile. La risposta a questa domanda è molto semplice poichè affermativa e conseguibile grazie ad una semplice applicazione scaricabile da chiunque. C’è da dire che sempre più smartphone, ormai, posseggono al loro interno un’impostazione predefinita che permette agli utenti di effettuare tale operazione, quindi prima di continuare a leggere questa mini guida vi consigliamo di controllare se il vostro telefono ne dispone.

Ad ogni caso, sì, registrare le chiamate è possibile ma deve pur sempre essere fatto rispettando la legge. Difatti, l’utente che viene registrato deve esserne sempre a conoscenza. 

Registrare le chiamate: ecco l’applicazione che viene in vostro soccorso

L’applicazione più idonea ad effettuare una registrazione è denominata, per l’appunto, “Registratore di chiamate” ed è disponibile gratuitamente sul Google Play Store. Grazie a tale app ogni chiamata verrà registrata, ma poi sarete voi utenti a scegliere quale salvare e quale no, come condividerla, se aggiungere note e riascoltarla a proprio piacimento.
Grazie alla completa integrazione con Google Drive (l’integrazione di Google Drive funziona sulle versioni Android 3.0 e superiori.) e Dropbox, custodire le proprie registrazioni sarà semplicissimo e richiederà poco sforzo.

Leggi anche:  Vodafone: in arrivo la nuova edizione della Special Minuti 50 Giga

Della stessa applicazione è disponibile anche una versione Pro che, in più, consente all’utente di impostare i singoli contatti per cui registrare le chiamate. Ad ogni coso segnaliamo che nelle impostazioni è presente anche la possibilità di ignorare ogni chiamata, così da mettere l’applicazione in stand bye quando non è richiesta.