apophis-qv89

Due nuovi asteroidi si stanno dirigendo verso la Terra ed hanno diverse possibilità di abbattersi contro il nostro pianeta. Denominati Apophis e QV89, questi due meteoriti posseggono probabilità diverse di impattare con la Terra, ma nonostante ciò incutono abbastanza timore, persino alla NASA e l’ESA. Entrambi percorreranno più volte la loro traiettoria: scopriamo insieme quando ed i dettagli in merito.

Apophis: la minaccia che spaventa le agenzie spaziali

Il primo asteroide che spaventa maggiormente la NASA e l’ESA è Apophis. Con i suoi 340 metri di diametro, questo meteorite passerà abbastanza vicino alla Terra: appena 31000 chilometri di distanza. Secondo quanto calcolato, esso fluttuerà attraverso il Sistema solare in data 13 aprile 2029 e 2068; sebbene la prima data non spaventi le agenzie spaziali, la seconda potrebbe causare qualche problema. La maggiore preoccupazione è che qualche campo gravitazionale possa modificare la traiettoria dell’asteroide spingendolo ad impattare e avvicinarsi pericolosamente al nostro pianeta.

Leggi anche:  QV89 e Apophis: gli asteroidi che stanno facendo parlare il mondo intero

A tal proposito la NASA e l’ESA starebbero lavorando a delle soluzioni per contrastare il problema.

QV89: più vicino di quanto si possa pensare

Il secondo asteroide in avvicinamento al nostro pianeta è denominato QV89. Questo meteorite farà ben tre viaggi attorno al sistema solare ossia in data: 2032, 2045 e 2062. Rispetto ad Apophis, QV89 passerà più lontano ovvero a 6,7 milioni di chilometri e quindi desta meno preoccupazione.

L’asteroide compirà il suo primo passaggio “vicino” alla terra il 9 settembre 2019, si presume alle nove di mattina. Le probabilità di schianto sono abbastanza basse: 1 su  7000; proprio per questo motivo, le due agenzie spaziali non sono preoccupate al punto da dichiarare un allarme.