credito telefonico

E’ sempre più comune, ormai, imbattersi in queste cosi dette “truffe fantasma” che azzerano il credito dei clienti Tim, Wind, Tre e Vodafone in un’istante. Sempre più utenti, infatti, rimangono increduli quando, una volta contatto il proprio operatore, scoprono di essere stati truffati e di aver perso tutto il proprio credito telefonico.

E’ ovvio che queste truffe fantasma in realtà hanno molto poco di paranormale. Alle loro spalle, infatti, si nascondono quei fastidiosissimi abbonamenti a giochi e contenuti a pagamento che, una volta attivati, prosciugano il credito delle vittime truffate in un attimo. Scopriamo di seguito, quindi, come possiamo difenderci da questo tipo di truffa telefonica.

Truffe Telefoniche: utenti Tim, Wind, Tre e Vodafone beffati dagli abbonamenti auto-attivanti che prosciugano il credito

A differenza delle truffe più comuni che tutti conosciamo, come ad esempio quelle bancarie e quelle relative al phishing online, questo tipo di truffa colpisce gli utenti nella penombra. Per attivarsi, infatti, basterà cliccare per sbaglio su un banner pubblicitario fittizio oppure su un link sbagliato. In meno di un secondo, quindi, il credito telefonico verrà completamente prosciugato e lasciato a 0.

Per difendersi da questo tipo di truffe, purtroppo, non si può far molto. L’unica strada da intraprendere, infatti, è quella di contattare il proprio operatore e chiedere l’attivazione del blocco totale di questi abbonamenti. Cosi facendo, quindi, nel momento in cui un’abbonamento a pagamento cercherà di attivarsi sulla nostra utenza, verrà bloccato immediatamente. Ricordate però che, nel caso in cui aveste perso dei soldi, potrete richiedere anche il rimborso della cifra truffata.