iphone-2020-3d-sensore-tof-time-of-flight-novità-schermo

Due degli iPhone che saranno rilasciati nel 2020 saranno dotati di configurazioni di telecamere posteriori con rilevamento 3D con obiettivi per fotocamera ToF (time-of-flight), secondo l’analista Apple Ming-Chi Kuo. Esso ha condiviso le informazioni in una nota agli investitori ottenuta da MacRumors.

Un sistema di telecamere time-of-flight misura il tempo impiegato da un laser o un LED per rimbalzare dagli oggetti in una stanza, fornendo una mappa 3D accurata dell’ambiente circostante. Si prevede inoltre che tutti e tre i nuovi iPhone presenteranno un sistema frontale fotografico con Face ID.

Apple introdurrà nuove funzionalità 3D nei prossimi iPhone

Questi rumor si discostano un po  da alcune voci che suggerivano un sensore di impronte digitali sotto il display. Prevediamo che tre nuovi modelli di iPhone 2020 saranno tutti dotati di Face ID frontale e due dei nuovi modelli forniranno ToF posteriore. Stimiamo che le spedizioni di modelli di iPhone dotati di VCSEL anteriore e posteriore saranno 45 milioni di unità nel 2020.

In precedenza abbiamo sentito diverse voci che suggeriscono un sistema di telecamere time-of-flight per gli iPhone 2020, tra cui informazioni dallo stesso Ku. Questa è la prima volta, però, che specifica il sistema di telecamere di rilevamento 3D disponibile solo in due dei tre iPhone 2020 in arrivo.

Kuo prosegue affermando che una fotocamera posteriore con il nuovo sensore rafforzerebbe la qualità delle foto e offrirà applicazioni AR nuove e migliorate. Si ritiene che Apple e Huawei siano i “venditori di marchi più aggressivi” che supporteranno 5G e ToF nel 2020.

ToF supera alla grande l’attuale tecnologia True Depth 3D

Le attuali funzionalità di rilevamento 3D utilizzate nel sistema di telecamere True Depth frontali si basano su telecamere a infrarossi e un proiettore a punti. Queste creano un’immagine 3D, ma i sistemi ToF utilizzano la tecnologia laser, calcolando il tempo impiegato da un laser per rimbalzare dagli oggetti. ToF offre una percezione della profondità più accurata, con conseguente migliore posizionamento degli oggetti virtuali.

Voci precedenti di Bloomberg avevano suggerito che la fotocamera posteriore negli iPhone 2020 di Apple sarà in grado di scansionare oggetti fino a 15 piedi di distanza. Ciò permetterà di mappare aree ampie. Face ID attualmente funziona a circa 25-50 cm di distanza.

Kuo ha dichiarato in una nota dell’investitore precedente che l’implementazione di ToF richiederebbe la connettività 5G perché Apple vorrebbe utilizzare la funzione per creare “un’esperienza AR rivoluzionaria”. Tutti gli iPhone 2020 dovrebbero avere chip 5G.

Le voci suggeriscono che Apple abbia in programma di rilasciare tre iPhone nel 2020, ma in nuove dimensioni. Si dice che Apple stia lavorando su 5. IPhone di fascia alta da 4 e 6,7 pollici con display OLED, che sarebbero i dispositivi per adottare i sistemi di fotocamere posteriori 3D, e un modello da 6,1 pollici a basso costo con display OLED.