android auto ultime news

Sta per arrivare un major upgrade che rivoluzionerà il sistema di Android Auto, portando un’interfaccia rinnovata e con un nuovo restyling e tante funzionalità che arricchiranno il sistema. Arriverà nei primi mesi del 2020, e al suo interno vi sarà anche un’integrazione ad alti livelli per utilizzare il prodotto “stand-alone“, e quindi senza l’ausilio dello smartphone.

Come vi ricordiamo infatti, l’uso del device alla guida è severamente vietato dalla Legge Italiana, oltre al fatto che costituisce un grave pericolo per tutti gli automobilisti e pedoni presenti sulla carreggiata.

Le nuove features permetteranno all’utente di concentrarsi interamente alla guida, utilizzando al meglio i comandi vocali e l’interazione con il sistema, pur senza distogliere le mani dal volante e gli occhi dalla strada.

Cosa sappiamo sulla nuova versione di Android Auto

Al momento gli utenti che hanno una vettura con Android Auto a bordo si domandano se la versione 4.4 sarà aggiornata o rimarrà fine a se stessa. La rassicurazione viene da Google stessa che rassicura di star tranquilli e di non sentirsi abbandonati perché la loro release verrà supportata a lungo.

Nonostante le indiscrezioni però, sembra che Google stesse lavorando con le aziende produttrici di veicoli per portare il nuovo s.o. anche sulle vetture più vecchie. Cosa si sa dunque della nuova versione di Android Auto? Nello specifico veramente poco

Leggi anche:  Samsung Galaxy Fold: la data del rilascio cambia ancora una volta

C’è da dire, però, che secondo alcune indiscrezioni Google starebbe lavorando con le aziende produttrici per portare il nuovo sistema anche sui modelli più obsoleti. Ad ogni modo, del nuovo Android Auto sappiamo ancora ben poco: vi sarà un’interfaccia nuova ma i dettagli in merito sono ben pochi.

Diversa la situazione per l’aggiornamento di Android per smartphone. Ad Agosto arriverà la versione 10, dal nome provvisorio “Q” ed è stato confermato che ormai l’icona di Android Auto non sarebbe più presente nei file sorgente del sistema di Google. E’ evidente l’intento di BigG di trasformare l’applicazione in un software che funziona al di là del dispositivo mobile. Tuttavia prendiamo questa notizia con le pinze in quanto al momento si tratta ancora di una Beta di Android, e che l’icona potrebbe tornare con il rilascio della release ufficiale di Android Q.