cyberpunk-2077

Uno dei titoli che ha catturato maggiormente l’interesse all’E3 2019 è stato sicuramente Cyberpunk 2077. Il gioco sviluppato dal team CD PROJEKT RED ha rapito il pubblico sia per il gameplay accattivante, ma soprattutto per l’apparizione di Keanu Reeves nei panni di Johnny Silverhand.

Grazie ad una intervista ad Alvin Liu, designer che ha curato l’interfaccia di Cyberpunk 2077, possiamo scoprire tantissimi nuovi dettagli sul gioco. Il titolo si svolge nell’immaginaria Night City, una città che riproduce un grande centro della California.

Trattandosi di un titolo free-roaming, l’esplorazione è parte integrante del gioco. Al giocatore è concessa la massima libertà di azione. Sarà infatti possibile vagare per le strade della città, esplorare il deserto introno alla città, scoprire luoghi abbandonati e effettuare gare clandestine. Tuttavia la città non sarà esplorabile totalmente da subito. I vari quartieri di Night City verranno sbloccati procedendo con la storia principale.

Per caratterizzare una città c’è bisogno dei personaggi non giocanti. Ci saranno NPC impegnati nella loro routine giornaliera. Lo sviluppatore ha confermato che se si dovesse seguire un NPC per oltre 15 ore, le azioni che compierà saranno sempre diverse.

Inoltre, con gli NPC rilevanti ai fini della trama si potranno instaurare relazioni di diversi tipi. A seconda del comportamento che si avrà nei loro confronti potranno essere più o meno disponibili ad aiutare e a stringere amicizia.

Inoltre Night City sarà caratterizzata dal meteo dinamico. Oltre al susseguirsi del giorno e della notte, la metropoli dovrà fare i conti con il forte inquinamento. Per questo motivo non saranno rare le precipitazioni ed in particolare le piogge acide.

Ricordiamo che Cyberpunk 2077 arriverà su PC, PlayStation 4 e Xbox One a partire dal 16 aprile 2020. Nel frattempo non resta che attendere gli ulteriori dettagli che gli sviluppatori vorranno fornire per mantenere alto l’hype.