blank

Huawei sta avendo alcuni problemi soprattutto con gli USA, a causa dell’ormai noto ban che ha messo in difficoltà l’azienda cinese, sia per i progetti attuali che per quelli futuri. In Italia, nel frattempo, la situazione è completamente diversa grazie all’annuncio dei nuovi investimenti.

Il colosso cinese, come accennato poco fa, sta attraversando un periodo difficile. Essere nell’entity list degli Stati Uniti non crea problemi solo con gli USA ma sotto molteplici aspetti. A causa del ban, Huawei non può più collaborare con le aziende statunitensi, come ha sempre fatto. Quindi, i suoi prodotti sono in un certo senso compromessi. Nonostante ciò, c’è ancora speranza che le cose possano migliorare e andare per il verso giusto.

Huawei continua a crescere e decide di investire 3 miliardi di dollari in Italia entro il 2021

La parentesi sulla situazione tra Huawei e gli USA non è casuale, anzi, al contrario è fondamentale. Tale premessa ci fa capire fino a che punto l’azienda è disposta a risollevarsi e battersi non lasciarsi intimorire da queste accuse da parte degli Stati Uniti. Infatti, la voglia di continuare per la propria strada è tale che nonostante la situazione alquanto precaria, l’azienda cinese sta continuando ad investire, migliorarsi e lavorare sodo. Ed è qui che entra in gioco l’Italia.

Huawei ha deciso di investire in Italia per almeno i prossimi tre anni. Nello specifico, l’intento dell’azienda è investire fino a 3,1 miliardi di dollari entro il 2021. L’annuncio non è una voce di corridoio. Trattasi di una dichiarazione ufficiale rilasciata dal CEO di Huawei Italia stesso, durante un evento che ha avuto luogo a Milano in questi giorni. In particolare, Huawei investirà quasi 2 miliardi per acquistare forniture e circa 1,2 miliardi in azioni di marketing. Infine, almeno 50 milioni saranno investiti per la ricerca e lo sviluppo. Tutto ciò non aiuterà solo l’azienda ma anche noi. In Italia, infatti, grazie a tali investimenti, ci saranno almeno 1000 nuovi posti di lavoro (3000 con l’indotto).