truffa dei diamanti

Sentiamo spesso parlare di Istituti di Credito come Unicredit, Intesa San Paolo e BPM perché i clienti sono le principali vittime di truffe; purtroppo però, non parliamo solo di hacker che si divertono a svuotare i conti correnti dei consumatori tramite email di phishing o altri metodi perché da qualche mese, non si fa altro che parlare di truffa dei diamanti.

Molti consumatori avranno sicuramente sentito parlare della truffa dei diamanti che ha colpito e svuotato il conto corrente di molti personaggi televisivi famosi e non; a quanto pare, nonostante siano passati mesi si continua a parlare di questi diamanti venduti ad un costo molto alto rispetto al reale valore.

Truffa dei diamanti: ecco cosa è realmente successo

Si parla di Truffa dei diamanti solo da qualche mese ma in realtà, è avvenuta fra il 2012 e il 2016 coinvolgendo molti consumatori fra cui, numerosi personaggi famosi; secondo quanto dicono le notizie, le due società Intermarket Diamond Business Spa (Idb) e Diamond Private Investment Spa (Dpi) hanno convinto i consumatori ad investire in questi diamanti vendendogli ad un prezzo alto rispetto al reale valore, parliamo di quasi il doppio.

A seguire questo caso già da due anni sono Grazie Colacicco e Riccardo Targetti che pochi mesi fa hanno messo sotto accusa 5 famosi Istituti di Credito: Unicredit;, Intensa San Paolo, Banco BPM, Monte dei Peschi e Banca Aletti; difatti, la Procura di Milano nel Febbraio 2019 ha sequestrato poco più di 700 milioni di Euro e ad oggi c’è un nuovo sequestro preventivo di quasi 3 milioni di Euro.