ricaricare smartphone di notte

Quanti di noi vanno a dormire con lo smartphone in carica? Beh, sappiate che nessuno vi metterà in guardia circa i potenziali pericoli cui potete andare in contro. Proprio per questo ecco delle valide argomentazioni per farvi smettere di ricaricare il telefono tutta la notte.

Quasi nessuno degli Italiani considera mai l’idea di evitare questo malcostume, alimentato da quella sorta di soddisfazione nell’alzarci la mattina e vedere la batteria al 100% del proprio telefono. La prima cosa che dovreste sapere è che lasciare in carica il device più del dovuto riduce la vita media del supporto, ma dovreste preoccuparvi anche di eventualità più serie.

 

Smartphone: caricarlo di notte potrebbe essere pericoloso

Infatti esiste la concreta possibilità che lo smartphone possa esplodere, nonostante le innovazioni degli ultimi top di gamma, poiché un eccesso di temperatura mette a dura prova la resistenza delle batterie. Se lasciato in carica più del necessario, lo smartphone rischia di bruciarsi con “conseguenze anche per la nostra incolumità se lo abbiamo vicino”.

Inoltre, non dobbiamo mai lasciare il telefono in carica tutta la notte sopra a dei materiali che possono bloccare un adeguato ricircolo di aria, poiché le celle che compongono la batteria possono surriscaldarsi al punto da generare un’esplosione. Capita di rado, ma sappiate che esiste una seppur minima possibilità.

Ovviamente, il nostro consiglio è quello di ricaricare il telefono di giorno sotto il nostro controllo, sfruttando la ricarica rapida che garantisce una discreta autonomia al supporto per brevi periodi di carica. In alternativa, meglio che abbiate con voi una powerbank, ma ricordate sempre di evitare lunghe ricariche di notte.

È una questione importante che non va sottovalutata.