fitbitArriva il nuovo servizio Fitbit Pay, proposto da Fitbit in collaborazione con la banca BNL Gruppo BNP Paribas. Trattasi di un sistema che consente gli acquisti e i pagamenti in modalità contactless, ossia semplicemente grazie al rilevamento di tracker e smartwatch Fitbit sul polso. In particolare con i modelli Charge 3 Special Edition, Versa e Ionic.

Le cards BNL coinvolte sono almeno 2 milioni e mezzo. Inoltre, la maggior parte dei punti vendita presenti in Italia sono già attrezzati per i pagamenti contactless. Con questa tecnologia basta avvicinare il proprio Fitbit al POS del negoziante per pagare in modo rapido e sicuro. Questa procedura permette di digitalizzare le proprie carte, le quali saranno sempre a vostra disposizione.

Fitbit Pay è il nuovo progetto nato dalla collaborazione tra Fitbit e BNL che promuove l’uso del servizio contactless

Anche BNL si impegna per rendere innovativo il servizio offerto, mirando ad accordi importanti come questo, rispettando le esigenze dei clienti sotto ogni punto di vista. La logica alla base è il concetto di bank as a Platform” ossia ‘banca come se fosse una piattaforma’. La Responsabile Digital Evolution e Offerta non bancaria BNL, ha affermato che questo accordo strategico è a favore di tutti. Infatti, si prende cura dei clienti, della banca e di Fitbit in un unico progetto. La clientela, anche la più fedele, cambia di continuo, si evolve e modernizza, quindi è importante riservare queste attenzioni.

Per quanto concerne le transazioni nello specifico, Fitbit Pay utilizza una piattaforma di tokenizzazione standard di settore. In tal modo è sicuro che tutti i dati immessi dall’utente proprietario di una o più carte non vengano condivisi con nessuno, tanto meno con i commercianti. Infatti, l’utente durante la procedura sceglie un PIN personale che incrementa il livello di sicurezza del dispositivo.