ezechiele profezia fine del mondo

Alla fine del mondo mancano ben pochi giorni e, ad affermarlo sono le storiche  profezie dei Maya.  L’antico Popolo mesoamericano, già noto per le profezie sul 12 dicembre 2012, ha svelato che l’apocalisse è in procinto di distruggere la terra e la sua popolazione per come la conosciamo. Quando accadrà tutto ciò? Non si tratta di “tra anni” o “mesi”, perché le profezie indicano Luglio 2019 come il periodo d’inizio.

Profezia Maya: ecco cosa dice e come avverrà  la fine del mondo

Secondo quanto rilevato dagli studiosi, la profezia dei Maya afferma che l’apocalisse avrà inizio a seguito di una serie di catastrofi naturali. Questi ultimi giorni, ironia della sorte, non aiutano gli utenti a non credere a tutto ciò visto i numerosi problemi che si sono verificati intorno a noi. Tornando a parlare della profezia però, dobbiamo segnalare che questa delle catastrofi naturali non è l’unico segnale relativo all’inizio della fine del mondo; nella terra del Sol Levante infatti gli abitanti credono che l’apocalisse stia aggiungendo per un altro motivo.

Leggi anche:  La Profezia dei Maya spaventa, ecco la fine del Mondo tra bugie e verità

Negli ultimi giorni sulle rive delle spiagge giapponesi sono stati trovati dei pesci Remo morti. Questo genere di pesce é molto particolare poiché raggiunge lunghezze pari a 11 metri e grandezze notevoli. In ogni caso questo ritrovamento simboleggia un presagio del malaugurio e simboleggia inoltre l’arrivo di qualcosa di negativo in Giappone. Eventuali ricerche hanno rivelato che gli stessi pesci vennero trovati morti sulle spiagge pochi giorni prima dello tsunami verificatosi in Giappone qualche anno fa.

La fine del mondo e quindi in arrivo? Purtroppo non possiamo dire né di sì né di no, ma ci auguriamo che la profezia Maya si riveli falsa come nel 2012 e come quella di Ezechiele.