diesel-vs-elettrico

Il 2019 è iniziato nel segno dell’elettrico. Le misure governative e gli studi bocciano il Diesel a favore di tutte le motorizzazioni ecosostenibili. Emergono ogni giorno nuovi emendamenti che servono per attuare il blocco della circolazione delle vetture più inquinanti presenti sulla strada nostrana.

Il CNR in un nuovo documento, indica dati totalmente diversi da quelli a cui siamo abituati a pensare. Le parole di Carlo Beatrice, ricercatore dell’azienda, ha dichiarato alla Conferenza Stampa “La visione strategica della mobilità secondo UNRAE” la sua versione del report.

Diesel o elettrico: molta confusione, poca verità

Al momento tutti si domandano chi inquini di più fra le diverse motorizzazioni. Gli studiosi con le loro tesi hanno decisamente smontato il concetto che “l’elettrico non inquina”. Gli scienziati del CES-Ifo di Monaco di Baviera hanno appoggiato le dichiarazioni del CNR relative alla differenza fra elettrico e Diesel.

Dalla ricerca basata sullo studio di un confronto fra una vettura Diesel e una elettrica, è evidente che la Mercedes alimentata a gasolio ha prodotto solo 141 grammi di biossido di carbonio per Km. Molti di meno rispetto a quelli prodotti dalla vettura elettrica, la Tesla Model 3.

Leggi anche:  Diesel contro Elettrico: la sfida sull'inquinamento si basa sulle batterie

Il motivo è semplice e immediato. Innanzitutto bisogna considerare anche la produzione delle batterie. Di fatto le fabbriche producono dai 73 ai 98 grammi di Anidride Carbonica per realizzare i componenti. Inoltre calcolando una percorrenza media di 15.000 Km annuali ed un tasso di vita del veicolo di dieci anni, appare evidente come lo studio è sì vero, ma con alcuni punti da mettere in chiaro.

Al momento non siam ancora pronti a pensare all’elettrico come unica soluzione per non inquinare. Sicuramente passerà ancora del tempo prima che l’ingegnerizzazione dei motori si adegui ai consumi essenziali per non inquinare.