eclissi di luna eclissi lunare

Si avvicina la settimana decisiva per tutti gli appassionati di astronomia che vogliono godersi un’eclissi di luna, dopo aver assistito (con dei filtri) all’eclissi totale di Sole d’inizio mese. Tra la notte tra 16 e 17 luglio, in concomitanza dei 50 anni dal lancio della missione Apollo 11, ci sarà un’eclissi parziale che sarà ben visibile anche dall’Italia.

L’evento comincerà dalle 18:45, ma sarà dalle 20 che vedremo qualcosa d’interessante. Il picco dell’eclisse è previsto invece per le 23:00 o 23:30, per scemare del tutto nel giro di un paio d’ore.

 

Eclissi di Luna: ecco le ultime novità e come vederla dall’Italia

La parte di Luna oscurata dalla Terra potrebbe raggiungere circa il 70% della superficie del satellite, tanto che potremmo assistere al caratteristico colore rossastro dovuto alla rifrazione dei raggi solari sull’atmosfera terrestre.

Leggi anche:  Eclissi di Luna: ecco le novità, come vederla e una curiosità unica

Tempo permettendo, quindi, l’eclissi di Luna sarà osservabile a occhio nudo, con telescopi o binocoli, da tutta Italia. Basterà che vi allontaniate dalla città verso luoghi più alti e meno illuminati.

Si ricorda inoltre che tra il 12 e 13 luglio Giove e Saturno saranno allineati nelle condizioni ideali per osservarli, con il gigante ad anelli che raggiungerà il valore massimo di visibilità, massima luminosità e la minima distanza dalla Terra. Anche Giove sarà ben visibile e luminoso nella prima parte della notte. Infine, il 14 luglio il nano pianeta Plutone si troverà in opposizione al Sole e alla minima distanza dal nostro pianeta. Pertanto sarà osservabile per tutta la notte puntando il telescopio da Sud Est a Sud Ovest.

Questo luglio 2019 ci sta davvero regalando bellissime sorprese.