iphone-apple-lg-samsung-huawei-giappone-cina-corea-del-sud-oled-

Mentre una tregua si stabilisce sulla guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti,
ora ci sono animosità lanciate dal Giappone contro la Corea del Sud e viceversa. Aziende come Apple, Huawei, LG e Samsung potrebbero essere coinvolte nel fuoco incrociato.

A partire da oggi il Giappone sta limitando l’esportazione di poliimmide fluorurato e resine e acido fluoridrico ad alta purezza (HF) in Corea del Sud. Questi materiali sono utilizzati nella produzione di display per smartphone nel paese da parte di LG e Samsung. Il Giappone rappresenta dal 70 al 90% della fornitura mondiale di questi materiali.

Apple, LG, Samsung e Huawei potrebbero subire danni

Gli esportatori giapponesi ora avranno bisogno del permesso del governo per spedire i materiali sopra citati in Corea del Sud. È un processo che potrebbe richiedere fino a 90 giorni per ogni richiesta. Ciò potrebbe rallentare la produzione di pannelli OLED prodotti da LG e Samsung per l’iPhone di Apple e altri clienti.

La lotta è iniziata con una sentenza pronunciata lo scorso ottobre dalla Corte suprema sudcoreana. La Corte ha stabilito che il Giappone deve pagare centinaia di migliaia di dollari in compensazione ai sudcoreani che sono stati costretti a lavorare per la giapponese Nippon Steel durante la seconda guerra mondiale. Oggi, la Reuters riferisce che i coreani sono pronti a vendicarsi.

Leggi anche:  Huawei sarà il primo produttore al mondo con due SoC a 7nm

Il ministro del commercio sudcoreano Yoo Myung, ha detto che le azioni intraprese dal governo giapponese potrebbero rappresentare un’enorme minaccia per la catena di approvvigionamento globale. E se c’è una cosa che le aziende tecnologiche dovrebbero aver imparato dal divieto degli Stati Uniti su Huawei, è l’importanza di avere una catena di fornitura aperta.

Il Giappone rappresenta in media il 70 % di fornitura di questi materiali

Non troppi fornitori possono gestire le consegne di pannelli OLED nella quantità e qualità che Apple ordina. Se questa battaglia tra le due nazioni si ferma, può avere un serio impatto sulla produzione dell’iPhone 2019. Mentre Apple produce pannelli LCD per l’iPhone XR e modelli precedenti di Japan Display, quest’ultimo non è stato in grado di dimostrare di poter gestire il tipo di richieste di produzione di OLED Apple.

Recentemente Apple ha accettato di investire $ 100 milioni in Japan Display e dare alla compagnia alcuni ordini aggiuntivi. Con la speculazione sul fatto che gli iPhone riprogettati per il 2020 avranno tutti schermi OLED, Apple potrebbe voler esplorare la possibilità di spostare parte della produzione OLED.