diesel-vs-elettrico

Le motorizzazioni Diesel e quelle elettriche si sfidano sul piano delle emissioni. L’ultimo studio del CNR ha confrontato le emissioni di CO2 di una Tesla e di una Mercedes e i risultati sono del tutto incredibili e hanno lasciato tutti sbigottiti. Ma andiamo con ordine.

Prima di tutto occorre fare una distinzione fra i motori a benzina e quelli a Gasolio. Quelli a benzina sono molto performanti, adatti al traffico cittadino grazie a una tenuta sui giri elevata e molto agili e scattanti nel traffico. I Diesel sono più adatti alle lunghe tratte e per chi viaggia quotidianamente. Sul piano del risparmio monetario, non vi è tanta differenza in percentuale. Di contro però, i primi sono molto costosi e consumano molto, mentre quelli a gasolio hanno una gestione tutto sommato ottima delle spese di mantenimento.

Per chi volesse risparmiare vi sono i motori a metano e a GPL. Consumano molto poco, hanno un’ottima autonomia e sono la scelta ideale dalla maggior parte delle famiglie che vivono nelle metropoli. Parliamo ora dell’elettrico, la moda degli ultimi mesi, ma anche la scelta ideale per chi vuole inquinare poco con una vettura “quasi del tutto” eco-friendly. 

Il punto di riferimento nel settore è Tesla, il Brand di vetture a corrente di lusso del visionario Elon Musk, ma anche altre aziende stanno investendo in questo segmento di mercato. Pensiamo anche ad Audi con la sua E-Tron in arrivo nel 2023, o Nissan con la Leaf, la più venduta del momento.

Leggi anche:  Elettrico o Diesel: il carburante fossile batte le batterie

Il CES-Ifo e il suo studio sulle emissioni di CO2

Nonostante si pensi che l’auto elettrica abbia delle emissioni di CO2 molto basse, l’Istituto di Monaco di Baviera ha effettuato uno studio sui consumi di un’auto Diesel e una elettrica. Nello specifico parliamo di una sfida fra la Mercedes C 220d e la Tesla Model 3.

I risultati sono incredibili. 165 grammi di CO2 emessi dall’auto di Elon Musk, mentre soltanto 141 dalla vettura tedesca. Ai 165 della Tesla però, bisogna sommare anche i 100 grammi circa per lo smaltimento delle batterie dopo dieci anni. Questo studio è vero però se si prende in esame un lasso di tempo di dieci anni e una percorrenza media di 15000 Km.

I problemi potrebbero poi aumentare la produzione di CO2 quindi sì, non è sbagliato affermare che le auto elettriche in certi contesti inquinano molto di più di quelle a gasolio. A sostenere tale tesi è anche Carlo Beatrice, un ricercatore nostrano che lavora al CNR, che dichiara che prima di vedere sul mercato auto “non-inquinanti al 100%” bisognerà attendere ancora diversi anni.