fisco nuovi controlli

Tutti i clienti che hanno un conto corrente presso Unicredit, BNL o Sanpaolo dovranno aspettarsi dei controlli da parte del Fisco. L’Agenzia delle Entrate grazie ai nuovi poteri forniti con il “risparmiometro”, sarà in grado di verificare dentro le tasche degli italiani le disparità di pecunia fra le entrate e le uscite al fine di evitar l’evasione fiscale.

Per lo Stato Italiano infatti, gli evasori fiscali sono da debellare al più presto. Pertanto ha fornito al fisco tutti gli strumenti per pizzicar gli eventuali truffaldini e passare poi la palla alla Guardia di Finanza per i controlli aggiuntivi e più completi.

Verranno controllate tutte le spese e i movimenti effettuati con la carta: acquisto di automobili e immobili faranno sicuramente scattare dei controlli aggiuntivi, ma non solo. Anche le spese per la tecnologia, il vestiario e perfino quelle per il cibo e la salute saranno oggetto di studio da parte dell’Agenzia delle Entrate grazie al “risparmiometro“.
Non soltanto clienti delle banche sopracitate, ma anche di Istituti di Credito Postale.

L’Evasione fiscale: il problema da debellare

Stando alle ultime novità, il Fisco dichiara di voler combattere tutti gli evasori e i truffatori. Abbiamo parlato della nuova arma dell’Agenzia. Ma cos’è il risparmiometro? Altro non è che uno strumento utile per combattere tutti coloro che cercano di evadere le tasse non pagando i contributi o lavorando senza contratto e quindi senza garanzia e “in nero”.

Leggi anche:  Fisco: in arrivo nuovi controlli per contrastare l’evasione fiscale

Il Fisco verificherà tutte le entrate e le uscite del nucleo famigliare e sarà una mossa utile per la GdF. Di fatto, se il GAP nel bilancio sarà superiore al 20%, allora scatteranno le indagini e i controlli.