A più riprese nelle ultime ore abbiamo sottolineato la grande importanza che Google Maps ha nella vita di tutti noi. Specie nei momenti di difficoltà per strada, l’applicazione dedicata alla navigazione di BigG ha un ruolo fondamentale: indicarci la via per raggiungere una determinata destinazione sconosciuta.

 

Google Maps, c’è il rischio di una truffa per tutti gli utenti

Google Maps ha fatto un’ulteriore salto di qualità da qualche mese. L’app infatti si è integrata con numerose funzioni: ricordiamo in tal senso il tachimetro aggiornato in tempo reale e le notifiche relative alla presenza di autovelox e tutor.

Non tutto però è oro. Come riportato da alcuni siti internazionali su Google Maps è necessario mantenere sempre alta l’attenzione. Per gli utenti ci sono in agguato truffe a dir poco spiacevoli. Tutto nasce dall’integrazione dell’app verso le attività commerciali presenti sul territorio. E’ emerso che sempre più esercizi privati sponsorizzati su Maps sono fasulli.

Leggi anche:  Google Maps, arrivano tre nuove funzioni che rivoluzionano l'app

Le rilevazioni sono state effettuate in due enormi aree metropolitane come New York e Los Angeles. I numeri indicano una proiezione di oltre dieci milioni di attività fake presenti su Maps.

Il fenomeno non riguarda attività alberghiere o di ristorazione, quanto piuttosto attività di liberi professionisti. Ecco quindi che rivolgersi ad un ipotetico libero professionista cercato su Google Maps può portare a spiacevoli sorprese. Come sempre una buona soluzione per evitare fregature può essere la lettura delle recensioni.