apple-samsung-rimborso-iphone

Durante il secondo trimestre di quest’anno, in un momento non esattamente precisato, Apple ha rimborsato la diretta rivale Samsung con ben oltre mezzo miliardo di dollari, per la precisione 683 milioni di dollari, 800 miliardi in won. Il motivo di questo rimborso, o conguaglio, è dovuto al mancato raggiungimento di un obiettivo di vendita. Come sappiamo le vendite dei nuovi modelli di iPhone non sono andate bene e questo si sta vedendo anche nel 2019. A causa di questo, ovviamente, la produzione è diminuita, ma la compagnia statunitense aveva già un accordo con quella sudcoreana per un certo numero di display OLED.

Per Samsung questo afflusso di denaro gratuito è sicuramente una manna dal cielo considerato il prossimo futuro. La produzione proprio degli schermi OLED potrebbe subire diversi problemi quindi non dover produrre un numero elevato per un’altra compagnia è un fatto positivo; una fortuita coincidenza positiva in un futuro non roseo. Per quanto si sta parlando di due dei più grandi colossi al mondo, un passaggio così grande di denaro è sempre un evento particolare.

Leggi anche:  Qual è il migliore smartphone del momento? Ecco la classifica aggiornata

 

Apple, Samsung e i problemi con il Giappone

La guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina sta danneggiando anche Apple, ma nel frattempo sta favorendo in minima parte anche Samsung. Quest’ultima d’altro canto sta invece affrontando una nuova situazione che potrebbe tranquillamente definirsi come un’altra guerra commerciale anche se è legata a degli specifici materiali prodotti da alcune compagnie nipponiche. Sono tre e tutte servono per la produzione di alcune componenti elettroniche tra cui alcune dedicate ai display OLED.